'Vittime del salva-banche' alla Leopolda: Votato Pd, non lo farò più

Firenze, 13 dic. (LaPresse) - "Ho votato Pd ma non so più chi voterò", dice una delle 'vittime del salva banche' protestando a qualche centinaio di metri dalla ex stazione Leopolda di Firenze. E aggiunge: "Io ho fatto la quinta elementare, non ci capisco niente", riferendosi a quando ha sottoscritto le obbligazioni con la Banca Etruria. I manifestanti chiedono un incontro con Matteo Renzi, vorrebbero che il premier li raggiungesse.

Un piccolo gruppo di risparmiatori sta manifestando a Firenze da questa mattina in via al Prato davanti all'hotel Villa Medici, qualche centinaio di metri dalla Leopolda, dove è in corso la kermesse di Renzi.

Sono i risparmiatori, una settantina di persone che animano la protesta, vittime del fallimento delle banche salvate dal decreto del governo fra cui la Banca Etruria. Alla manifestazione c'è Francesco Macrì, consigliere comunale di Fdi-An di Arezzo.

Una delegazione del gruppo 'Vittime del salva banche' è entrata quindi alla Leopolda mentre il resto dei manifestanti, una trentina, è rimasto davanti a Porta al Prato. La delegazione è in attesa in una saletta della Leopolda di Firenze. Non è ancora chiaro se e da chi verranno ricevuti.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata