"Facciamoci una foto insieme", siparietto Conte-Di Maio-Giorgetti
Per dimostrare il "grado di conflittualità che abbiamo ci diamo le mani con tutti". Lo ha detto scherzando il presidente del Consiglio Giuseppe Conte, stringendo le mani al ministro del Lavoro, Luigi Di Maio e al sottosegretario, Giancarlo Giorgetti. I tre hanno presentato in conferenza stampa a Palazzo Chigi il Dl Dignità approvato lunedì sera dal Cdm. Durante la conferenza stampa, rispondendo ai giornalisti, Conte ha smentito contrasti nell'esecutivo, soprattutto con Salvini definito "vero Premier" dalla stampa estera: "Non c’è nessuna traccia di scontri e diverbi"