'Destinazione Italia': parte il treno del Pd con Renzi e Delrio
Fara Sabina, Civita castellana, Narni, Spoleto e Fano le tappe del primo giorno

È partito dalla stazione Tiburtina il treno del Pd 'Destinazione Italia'. Oltre al segretario dem Matteo Renzi, a bordo anche Graziano Delrio, Matteo Richetti, Ettore Rosato, Nicola Zingaretti. Il Freccia bianca brandizzato con i colori dem farà tappa in questa prima giornata a Fara Sabina, Civita castellana, Narni, Spoleto e Fano. "Pronto per il viaggio in treno di ascolto dell'Italia e degli italiani. Bon viaggio a tutti noi", ha scritto Renzi sui Instagram .

"Inizia - ha continuato il segretario di fronte ai giornalisti - un percorso bello tosto, che ci porterà in tutta Italia. Oltre 100 tappe, tutte le province. Il tema è un viaggio dentro il cuore dell'Italia. Io non faccio discorsi, è un viaggio per prendere appunti per la campagna elettorale. Un viaggio di ascolto, umile. Si impara molto di più in due ore a Civita Castellana che chiusi in una stanza. È anche un viaggio di impegno. Andiamo ad imparare, sono contento anche del fatto che ci sia una grande squadra". 

LEGGE ELETTORALE. "Con questa legge elettorale, se passa al Senato come noi speriamo, se una coalizione raggiunge più o meno il 40% immaginiamo che avrà una maggioranza. Con il 40% ragionevolmente uno ha i numeri per governare da solo. Guardando i sondaggi, credo che sui collegi si possa fare un buon lavoro.". Lo ha detto il segretario Pd Matteo Renzi chiacchierando con i giornalisti a bordo del treno Pd. 

ELEZIONI "Io voglio vincere le elezioni. Voglio escludere le larghe intese vincendo le elezioni".  "La partita fondamentale sarà centrosinistra (con il Pd come perno ma non da solo), centrodestra e M5S. Poi ci sarà la sinistra estrema, immagino".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata