"Cercò di favorire l'amante". Chiesti due anni e mezzo per Maroni
Condannato a due anni e sei mesi di carcere l'ex governatore lombardo Maroni. É la richiesta del procuratore aggiunto Eugenio Fusco, per le presunte pressioni esercitate da Maroni per far ottenere un contratto di lavoro a Mara Carluccio e far partecipare a un viaggio a Tokyo Maria Grazia Paturzo, sue ex collaboratrici del Viminale. "Sono tranquillo - ha dichiarato Maroni - le accuse contro di me sono ridicole e totalmente prive di riscontri" ha concluso. Il pm ha inoltre chiesto due anni e due mesi per Giacomo Ciriello, ex capo della segreteria del governatore.