2 giugno, Mattarella: Valori 1946 sono guida per un futuro di pace
Il presidente della Repubblica ha reso omaggio al Milite ignoto, deponendo una corona. Spettacolo con le Frecce tricolori

Al via l'edizione 2017 della celebrazione della Festa della Repubblica. Dopo l'alzabandiera solenne presso l'Altare della Patria, il presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha reso omaggio al Milite ignoto, deponendo una corona. Nel cielo di Roma sono poi passate le Frecce tricolori, salutate da un applauso del pubblico affacciato sui Fori Imperiali. "Nel settantunesimo anniversario della nascita della Repubblica italiana, rivolgo il mio saluto agli uomini ed alle donne delle nostre forze armate e insieme a loro rendo omaggio ai tanti caduti lungo il difficile e sofferto cammino del nostro Paese verso la libertà e la democrazia. I valori che ci hanno unito il 2 giugno del 1946 continuano a guidarci per realizzare lo stesso desiderio dei nostri padri: dare alle future generazioni un'Italia in pace, prospera e solidale, in grado di assolvere a un ruolo autorevole e propulsivo all'interno di quella comunità internazionale che abbiamo contribuito a edificare", ha dichiarato Mattarella, nel messaggio inviato al capo di Stato maggiore della Difesa, generale Claudio Graziano.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata