Il leader della Lega: "Da ministro io ho lavorato bene con la sindaca"

“Io da ministro ho lavorato bene con Chiara Appendino. Non ho mai avuto un cattivo rapporto. È una persona che stimo. Secondo me è stata condannata in maniera folle, assurda”. Lo ha dichiarato Matteo Salvini, a Torino per sostenere la candidatura a sindaco di Paolo Damilano. “Da imputato in un processo che inizia a breve non dovrei dirlo, ma condannare un sindaco per una disgrazia di piazza mi dice che c’è da cambiare la magistratura”, ha aggiunto il leader della Lega.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata