Il segretario a margine della festa regionale del sindacato a Cesenatico

Per quanto riguarda i licenziamenti collettivi via email o sms “l’Emilia Romagna non è certo nella stessa situazione della Toscana o della Lombardia” ma “si sta salvando fino ad un certo punto“. A dirlo è stato il segretario della Uil Emilia Romagna Giuliano Zignani a margine della festa regionale del sindacato a Cesenatico (Forli). “Qui sta succedendo che non si vedono licenziamenti collettivi – spiega – ma si sta andando avanti con licenziamenti individuali: se ogni giorno vengono licenziati lavoratori sempre della stessa azienda o sempre delle stesse aziende, il risultato è uguale”. Questa procedura, per Zignani, “va attenzionata” e sta avvenendo per aggirare il “Parto per il lavoro e l’Avviso Comune, sottoscritti da tutte le associazioni compresa Confindustria, che è sono forti e obbligano ad utilizzare tutti gli ammortizzatori sociali disponibili prima di licenziare”. “Attraverso i licenziamenti individuali – conclude – l’imprenditore magari ci mette un po più di tempo ma, con meno sorveglianza da parte dei sindacati, potrebbe ottenere lo stesso risultato”.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata

Tag: