I due vicepremier tornano a parlarsi dopo settimane di tensioni: "Il governo deve andare avanti"

Dopo settimane di tensioni e scontri, si è svolto a palazzo Chigi un incontro tra Luigi Di Maio e Matteo Salvini. I due vicepremier si sono visti questo pomeriggio per circa un'ora e hanno ribadito che "il governo deve andare avanti". L'incontro, fanno sapere M5S e Lega in una nota congiunta, è stato "utile, positivo e cordiale per fare il punto sulle priorità da realizzare in tempi brevi e per riavviare un dialogo costruttivo con l'Europa che rimetta al centro dopo anni di governi passivi gli italiani".

"Tra gli obiettivi da realizzare, l'abbassamento delle tasse, argomento che i due vicepremier considerano prioritario per il rilancio del Paese. Servono misure straordinarie e nessun aumento delle tasse per lo sviluppo dell'economia. I maggiori incassi dell'Irpef e dell'iva quasi dell'8 per cento e la diminuzione della disoccupazione rispetto al 2018 nei primi quattro mesi di quest'anno ci dicono che siamo sulla buona strada".

Escluso, invece, un vertice a tre con Di Maio e il premier Conte venerdì. Intercettato dai cronisti davanti alla sua abitazione romana, Salvini ha risposto così: "No, domani sono a Firenze la mattina poi Bergamo, Monza, Paderno e Biella…".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata