Duro attacco di Graziano Delrio a Giuseppe Conte durante il dibattito a Montecitorio dopo il discorso programmatico del premier. "Non faccia il pupazzo in mano ai partiti, si faccia sentire e stia attento con le parole perché, in nome del popolo, sono stati commessi genocidi", ha tuonato il capogruppo del Pd alla Camera. Delrio ha poi bacchettato Conte che, nel suo intervento, aveva citato il fratello di Sergio Mattarella, assassinato dalla mafia nel 1980, definendolo "un congiunto" del Capo dello Stato. "Piersanti, si chiamava Piersanti", ha scandito Delrio, con la standing ovation dei deputati dem

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata