"Gli immediati siamo tutti noi quando vogliamo praticare una scorciatoia", così Francesco Rutelli spiega il significato del titolo del suo libro "Contro gli immediati" edito da La nave di Teseo, presentato a Torino al Circolo dei Lettori. "Gli immediati crescono e si affermano nei campi più diversi: le tecnologie, la finanza, le scommesse, la politica naturalmente e una parte del governo che si è affidata all'immediatezza anziché al gioco di squadra", ha aggiunto Rutelli

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata