(LaPresse) Il G7 di Torino si chiude con un impegno da parte dei ministri del Lavoro nei confronti dei più deboli e dei più esposti alla perdita di un impiego, come disabili, giovani, donne e non qualificati. "Il mercato sta vivendo grandi trasformazioni. Abbiamo concordato un approccio inclusivo con particolare attenzione ai più deboli" si legge nel documento conclusivo del summit di due giorni a Venaria. Intanto altre proteste degli antogonisti e scontri con le forze dell'ordine: blindata la Reggia di Venaria. E proprio sui giovani interviene il ministro del Lavoro Poletti: "Non tutti protestano ma hanno le loro ragioni: dobbiamo agire per ridurre la disoccupazione".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata