Il Pil italiano cresce più del previsto nel 2017. Confindustria ha rivisto al rialzo la stima annuale: il prodotto interno lordo quest'anno salirà dell'1,5%. Buone notizie anche dall'occupazione: per gli industriali sarebbero 1 milione i posti di lavoro recuperati dal 2014. Ma è allarme per i giovani: l'alto tasso di disoccupazione e la fuga di molti ragazzi all'estero costa al nostro Paese un punto di Pil all'anno, vale a dire circa 14 miliardi di euro. Il ministro dell'Economia Padoan invita alla cautela: "Il rischio più serio in questa fase - dice - è pensare che il peggio sia passato e quindi resti poco da fare".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata