L'ex sindaco di Milano: Io né con Renzi né con D'Alema

Roma, 19 feb. (LaPresse) – "Auspico che non accada alcuna rottura. Ho visto che peraltro è iniziato un dialogo con l'obiettivo di evitarla. La scissione sarebbe una sciagura. Del resto basta ascoltare quello che dice il popolo del Pd per capirlo. Un popolo di cui non faccio parte, ma che chiede unità, non solo nel Pd ma per tutta la sinistra. E questo è anche il mio intento". Così Giuliano Pisapia in un'intervista a Repubblica.  "Adesso – aggiunge Pisapia – nel Pd tutti dovrebbero stare fermi, o ancora meglio fare un passo indietro, per potere fare poi due passi avanti". E a proposito del suo Campo progressista spiega: "È una speranza".

"NE' CON RENZI NE' CON D'ALEMA". "Io non sono né con Renzi, né con D'Alema. E dico che le varie parti della sinistra hanno il medesimo obiettivo. Renzi non è il padrone del Pd, ma gli elettori che credono in una nuova politica vogliono un centrosinistra aperto, che dialoghi con tutti", sottolinea Pisapia in merito al suo 'Campo progressista'. "Ci sono milioni di voti di sinistra da recuperare, voti che la sinistra tradizionale ha perso per strada, e molti di questi sono nel M5S", aggiunge

 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata

Tag:,