Roma, 3 ago. (LaPresse) – “Con Giovanni Conso se ne va uno dei migliori studiosi del diritto e della procedura penale, punto di riferimento per più di una generazione di giuristi italiani, che dopo la presidenza della Corte costituzionale seppe anche assumere responsabilità di primo piano in una delle fasi più difficile della vita della Repubblica italiana, come ministro della Giustizia dei governi Amato e Ciampi”. E’ quanto dice in una nota il ministro della giustizia Andrea Orlando.

“Nel corso della sua prestigiosa carriera accademica – ricorda Orlando – ricca di meriti e onori, sia scientifici che istituzionali, Conso ha offerto un contributo decisivo sul piano della scienza giuridica e nella concreta attività di ministro, all’avvicinamento della cultura giuridica del nostro Paese alle istanze poste dalla disciplina europea della materia penalistica e processualpenalistica”.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata