Palermo, 23 lug. (LaPresse) – “E’ irricevibile la richiesta di andare al volto anticipato perché è strumentale e interessata” e avanzata “per meri calcoli elettorali”. Lo afferma il presidente della Regione siciliana, Rosario Crocetta, intervenendo in Aula davanti ai deputati dell’Ars sul caso delle presunte intercettazioni tra lui e il medico Matteo Tutino in cui quest’ultimo avrebbe detto: “Borsellino va fatta fuori come suo padre”.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata