Roma, 8 ago. (LaPresse) – “Vorrei precisare una cosa: il canguro è nato con Mancino, ma l’ho svezzato e cresciuto io. Il suo di canguro è stato un canguro col jet nel sedere”. Così il senatore della Lega Nord, Roberto Calderoli, rivolgendosi al presidente del Senato, Pietro Grasso, durante le dichiarazioni di voto sul ddl riforme nell’emiciclo di Palazzo Madama.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata