Roma, 18 apr. (LaPresse) – L’ha detto all’inzio della conferenza stampa e, come al solito, l’ha fatto. Il premier Matteo Renzi ha illustrato i punti salienti del decreto Irpef in 10 tweet pubblicati online sull’account di Palazzo Chigi, riprendendo lo stile della trasmissione ‘Gazebo’ di RaiTre – cui ha fatto un accenno implicito lo stesso presidente del Consiglio -. La ‘rivoluzione’ targata Renzi passa anche da qui. Di seguito i tweet.

1° tweet- “#byebyeautoblu Massimo 5 vetture a ministero, forze di sicurezza tornano in strada #oraics”

2° tweet- “#opendata tutte le spese degli enti locali online entro 60 giorni #oraics”

3° tweet- “#normaolivetti tetto di 240mila euro per stipendi megadirigenti della P.A. #oraics”

4° tweet- “80 euro al mese per 10 mln di persone #oraics”

5° tweet- “#F35 revisione del programma aereo per 150 mln #oraics”

6° tweet- “#immobili meno spreco di spazio negli uffici pubblici”

7° tweet- “#municipalizzate sfoltire e semplificare da ottomila a mille”

8° tweet- “#diesirap confermato taglio del 10% per le aziende”

9° tweet- “#ognipromessaèdebito basta attese, pagamenti più rapidi alle imprese”

10° tweet- “#bankitalia con la rivalutazione delle quote al 26% un contributo importante dalle banche”.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata