Roma, 21 nov. (LaPresse) – Si prospetta un rinvio a martedì per l’approvazione del decreto legge con disposizioni urgenti in materia di Imu che prevede lo stop della seconda rata, all’esame del Consiglio dei ministri in corso a palazzo Chigi. Tra i nodi ancora da sciogliere la cancellazione della seconda rata anche su terreni agricoli e fabbricati rurali (che vale 400 milioni) chiesta dal ministro per le Politiche agricole Nunzia De Girolamo. Si tratta, viene spiegato, di un rinvio “tecnico”. Il decreto sulla sospensione della seconda rata dell’Imu infatti è legato a quello che prevede la revisione delle quote di Bankitalia e per approvare questo provvedimento è necessaria una lettera della Bce, il cui arrivo è atteso per martedì.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata

Tag:, ,