11 settembre, Napolitano a Obama: Ora di guardare avanti

Roma, 11 set. (LaPresse) - Il Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, in occasione del decimo anniversario dell'attacco terroristico dell'11 settembre 2001, ha inviato al Presidente degli Stati Uniti Barack Obama una lettera in cui ricorda che quella "tragedia ha unito americani e non americani, nel segno del medesimo dolore e di una condivisa determinazione".

Per il Capo dello Stato, "al di là dello shock immediato, tutte le Nazioni e i popoli civili hanno compreso che i nostri valori comuni fondamentali erano stati ripudiati e attaccati. Era necessario combattere contro il terrorismo internazionale, in quanto minaccia diretta non solo contro il mondo occidentale ma contro l'intera comunità internazionale. Questo è divenuto un comune impegno per la comune sicurezza".

Nel rilevare che "importanti risultati sono stati raggiunti", il Presidente Napolitano sottolinea che "la sicurezza di tutti rimane fondamentale. Ma dobbiamo anche guardare avanti e rafforzare quella solidarietà internazionale e multilaterale che ci ha sostenuto dieci anni fa. Non abbiamo semplicemente combattuto il terrorismo. Abbiamo salvaguardato i nostri valori comuni in pericolo; abbiamo difeso i diritti umani, lo stato di diritto, la libertà e il rispetto per la vita umana; abbiamo rifiutato uno scontro tra culture e abbiamo promosso il dialogo; abbiamo preservato i fondamenti e la legittimazione della comunità internazionale".

La lettera del Capo dello Stato al presidente Obama si conclude con la conferma del "nostro impegno comune per un mondo più sicuro, aperto e pacifico".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata