Lancia per la Fondazione Umberto Veronesi

Per il quinto anno Ypsilon è protagonista della Pink Parade e il 28 ottobre parteciperà alla Corsa in Rosa, a sostegno della Fondazione Umberto Veronesi e della ricerca contro il tumore al seno

Una vettura “fashion”, da sempre simbolo di una femminilità brillante e dinamica, ritorna in prima linea a sostegno della Fondazione Umberto Veronesi. Con la Ypsilon, Lancia ribadisce l'impegno sul tema della prevenzione e del sostegno alla ricerca supportando con una serie di iniziative la Pink Parade. Per il quinto anno infatti il brand attiverà durante la Corsa in Rosa del 28 ottobre numerose risorse, dalla presenza sul territorio ai canali digital, per sensibilizzare il proprio pubblico, in larga parte femminile, senza tralasciare quello maschile coinvolto con altrettanta partecipazione nella battaglia contro il tumore al seno. Un'iniziativa di successo e in grande crescita: dai 3.500 partecipanti del 2014 si è infatti giunti l'anno scorso a 12.000 presenze.

Lancia Ypsilon sarà Main Sponsor della gara podistica non competitiva, e sarà presente alla manifestazione con una stand dedicato alla salute e alla prevenzione, anche attraverso l'attività fisica. Tutte le partecipanti alla corsa saranno invitate a scattare una foto all'Ypsilon Corner e potranno scegliere tra una serie di frasi motivazionali, create in formato meme e già pronte per lo scatto e la condivisione sui social. Tutti i contributi, foto e video, saranno utilizzati per lanciare l'iniziativa a lungo termine contraddistinta dall'hashtag con cui sostenere l'importanza di un approccio dinamico alla vita.

"#YpsilonMovement – spiegano alla Lancia - diventerà un appuntamento costante con la community di Lancia Ypsilon che consentirà di raccontare come la Fashion City Car aiuti ogni donna a vivere con dinamicità la propria vita. Lancia Ypsilon rappresenta una perfetta combinazione di eleganza a cinque porte e maneggevolezza su quattro ruote, di stile e funzionalità: modelli anticonformisti che consentono di esprimere la propria personalità".
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata