Jeep, safari con sei nuove concept car

I marchi Jeep e Mopar presentano sei nuovi concept all’Easter Jeep Safari di Moab (Utah, Usa). Dal 13 al 21 aprile una settimana di off-road per migliaia di appassionati. Per l’occasione debuttano sei nuove incredibili concept car

Sta per partire, come ogni anno da 53 anni, il safari di Pasqua della Jeep. L’Easter (Pasqua in inglese) Jeep Safari 2019 si terrà dal 13 al 21 aprile e vedrà, come ogni anno, migliaia di appassionati di fuoristrada raggiungere Moab per prendere parte a una settimana di guida off-road tecnica su alcuni dei tracciati più suggestivi e impegnativi della regione. Il “safari” della Jeep è un evento della durata di nove giorni durante i quali vengono effettuate escursioni off-road perlopiù giornaliere con partenza dalla città di Moab, Utah (USA). La prima edizione risale al 1967: in quell’occasione, si trattò di una singola escursione off-road giornaliera organizzata dalla Camera di Commercio di Moab. Col passare degli anni, la crescente partecipazione degli appassionati ha fatto sì che il Safari si sviluppasse fino a raggiungere l’attuale durata di nove giorni. La giornata clou è sempre il “Big Saturday”, ovvero il sabato di Pasqua.

"Il Moab Easter Jeep Safari rappresenta la cornice perfetta per interagire e raccogliere il feedback dei nostri clienti più fedeli e di tutti gli appassionati di off-road che partecipano all'evento ogni anno - spiega Tim Kuniskis, Head of Jeep Brand - North America - quest’anno segna il debutto della nuova e attesissima Jeep Gladiator sugli impegnativi tracciati di Moab. Per celebrare l'evento, presenteremo sei nuovi concept Jeep ultra performanti che non mancheranno di affascinare il pubblico".

Sulla gamma di veicoli concept Jeep di quest'anno è stata utilizzata un ampia selezione di Jeep Performance Parts, sia prototipi che parti di produzione. Il marchio Mopar sviluppa tutti i ricambi Jeep Performance Parts in conformità con le rigorose specifiche tecniche per la guida in fuoristrada e con le leggendarie capacità 4x4 del brand. Ciò consente ai proprietari di veicoli Jeep di personalizzare le loro vetture in piena sicurezza.

La personalizzazione è una delle principali caratteristiche del marchio Jeep. Designer e ingegneri hanno dato libero sfogo alla fantasia per la gioia dei clienti e dei semplici appassionati. Al safari di Moab sfileranno sei inediti e sorprendenti concept: il Wayout, con tenda ospitalità personalizzata sul tetto; il Flatbill, che si richiama al mondo del motocross; il Five-Quarter, aggressivo e retrò con la potenza poderosa di 700 cavalli; il J6 che è un omaggio agli anni Settanta; il JT Scrambler un “mix” fra passato e futuro ed il Gladiator Gravity, studiato per “arrampicarsi” sulle rocce.