Fca, la livrea one-off della Alfa Stelvio Quadrifoglio alla Gumball 3000
Fca, la livrea one-off della Alfa Stelvio Quadrifoglio alla Gumball 3000

Quattromila e ottocento chilometri on the road attraverso 11 Paesi, da Mykonos a Ibiza, con tappa obbligata al Proving Ground Fca di Balocco

Eccentrica, originale e unica nel suo genere, una livrea cucita su misura per il suv dei record. Trilobi grigi con il quadrifoglio all'interno, su una tinta di base color nero Vulcano, con cerchi da 20 pollici verdi fluorescenti che fanno pendant con il Biscione in coda e sulle fiancate, con il lettering Alfa Romeo dai caratteri più classici sul lunotto posteriore e il logo del marchio sul tetto. La Stelvio Quadrifoglio spicca a confronto con supercar, prototipi e pezzi unici nella 21esima edizione della Gumball 3000. Quattromila e ottocento chilometri on the road attraverso 11 Paesi, da Mykonos a Ibiza, con tappa obbligata al Proving Ground Fca di Balocco. Una galoppata a bordo della Stelvio Quadrifoglio con livrea one-off realizzata per l'occasione dai designer Alessandro Macolini, Scott Kruger e Sacha Barber.

"Abbiamo iniziato con diversi approcci per arrivare a disegnare questa livrea consapevoli la Gumball 3000 era una grande opportunità per il nostro marchio - dice Scott Kruger, Head Of Design in Alfa Romeo -. Non é stato facile adattarsi a questo evento divertente e stravagante, ma é stato molto stimolante". Gli fa eco Sacha Barber, Alfa Romeo Senior Design: "Abbiamo scelto di portare avanti e rivisitare la linea del colore verde che è un po' il colore storico dell'Alfa, quello degli interni negli anni '80. I quadrifogli sono stati applicati uno alla volta ed è stato divertente riuscire a creare questa livrea speciale in linea con questo particolare evento". Chiosa Alessandro Macolini, Chief of Exterior Design in Alfa Romeo: "La livrea è chiaramente in tema Quadrifoglio, per questo il verde è dominante. Abbiamo scelto questo verde fluorescente perché potesse essere piú visibile. Sarà ovviamente una livrea one-off, per ora non sono previste produzioni in serie".

Le prestazioni fornite dal motore 2.9 V6 Bi-Turbo, accompagnato dai suoi 510 CV, gli hanno permesso di stampare un 1:21.1 a Donington Park, ma anche e soprattutto un 2:31.6 a Silverstone. Un bolide capace di regalare uno '0-100' in 3.8 secondi, come conferma il pilota di casa Antonio Giovinazzi, reduce dal GP del Canada sul circuito di Montréal.

"Ho avuto occasione di guidare la Stelvio Quadrifoglio ed è davvero un'auto sorprendente che regge eccome il confronto con le supercar presenti alla Gumball - dice Giovinazzi -, è performante, ha una grande tenuta di strada e anche la livrea realizzata per l'occasione è stupenda". Una battuta a margine su ciò che è accaduto a Montreal tra Hamilton e Vettel, non poteva mancare e il pilota italiano non si tira indietro e risponde: "In pista ci sono delle regole e se i giudici hanno preso questa decisione, vuol dire che è la decisione giusta".

Non solo motori, ma come vuole lo spirito della Gumball 3000 anche musicisti e celebrità del jet set internazionale. La tappa italiana, sull'asfalto del Proving Ground di Balocco, dove sono nati i modelli più rappresentativi del reparto corse Alfa Romeo, si è quindi chiusa tra i sorrisi e il grande entusiasmo da parte di tutti gli ospiti e i concorrenti. Ma soprattutto con la stravagante Stelvio Quadrifoglio a far da padrona.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata