Fca, Alfa Romeo Giulia e Stelvio MY2020: il conducente al centro
Fca, Alfa Romeo Giulia e Stelvio MY2020: il conducente al centro

Le vetture sono state presentate alla stampa italiana a Borgo Egnazia (Brindisi), scelto come luogo "simbolo di italianità"

Garantire un'esperienza di guida unica, ogni volta che si sale a bordo. È l'obiettivo di Alfa Romeo che con Giulia e Stelvio Model Year 2020 mira a fare sentire il conducente ancora più al centro. Le vetture sono state presentate alla stampa italiana a Borgo Egnazia (Brindisi), scelto come luogo "simbolo di italianità", ha spiegato Alberto Cavaggioni, responsabile di Alfa Romeo per la Regione Emea.

Tre i punti forti dei due modelli: tecnologia, guida autonoma e connettività. L'obiettivo è creare un vero e proprio rapporto tra uomo e auto a cominciare dagli interni che presentano un nuovo schermo TFT da 7" posto nel cuore del quadro strumenti e un display centrale da 8,8" touchscreen. Largo alla personalizzazione con layout ottimizzato nella grafica secondo la logica dei widget per creare la propria homepage. Inoltre, per l'utilizzo, il conducente può decidere se optare per il rotary knob o la funzionalità touchscreen. Quattro gli allestimenti disponibili: Super, Sprint, Ti (Turismo internazionale) e Veloce. "Queste due vetture rappresentano una vera e propria evoluzione della strategia di sviluppo del marchio. Vogliamo portare un pubblico più ampio: Giulia e Stelvio sono il primo importante passo in questa direzione, fatto pensando ad auto da vivere oltre che da guidare", ha sottolineato Cavaggioni.

Luci puntate sui sistemi di assistenza al conducente (Adas) che garantiscono sulle vetture una guida autonoma di livello 2: il conducente può lasciare all'auto il controllo di acceleratore, freno e sterzo in determinate condizioni, attraverso sistemi elettronici che vanno monitorati ma che offrono un comfort maggiore nei lunghi viaggi. Tra questi troviamo il Lane Keeping Assist, che rileva se il veicolo si sta allontanando dalla corsia, l'Active Blind Spot Assist per monitorare gli angoli ciechi posteriori, l'Active Cruise Control per regolare automaticamente la velocità, il Traffic Sign Recognition e Intelligent Speed Control, che utilizzando la telecamera di bordo riconosce i segnali stradali e avvisa del limite di velocità, il Traffic Jam Assist e Highway Assist, per supervisionare anche la guida laterale in situazioni di traffico intenso o in autostrada oltre al Driver Attention Assist che controlla la sonnolenza del conducente.

Presente all'evento anche il pilota di Formula 1 per l'Alfa Romeo Racing, Antonio Giovinazzi: "E' stato un anno importantissimo per me che sono italiano. Mi sono sentito davvero a casa, è come avere una seconda famiglia. Ho trovato vera passione per il Biscione in tutto il mondo", ha raccontato. Le nuove Giulia e Stelvio MY2020 arriveranno in concessionaria all'inizio del 2020.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata