F1, Ferrari: rinnovato contratto Raikkonen per stagione 2018
Il pilota finlandese correrà ancora per la Ferrari

Qualcosa deve essere cambiato nei rapporti professionali tra Kimi Raikkonen e il presidente Sergio Marchionne se la Ferrari ha deciso di prolungargli il contratto per una stagione. Da quando, ad inizio aprile, a margine del Gran Premio di Cina, il numero uno di Maranello lo aveva bacchettato con un durissimo "Kimi? Era impegnato a fare qualcos'altro..." alla firma di un altro contratto, il 37enne finlandese ha messo insieme prestazioni più che decorose, è stato rispettoso della politica aziendale (Gp di Montecarlo docet) e attualmente è quinto nella classifica mondiale.


 

 

A quanto pare, tutto quanto è accaduto negli ultimi quattro mesi è bastato a convincere il management della Rossa che Raikkonen sia molto utile alla causa comune e che non avrebbe avuto senso cercare un sostituto. Poche righe di comunicato ("Nella prossima stagione sportiva sarà impegnato nel campionato mondiale di F1 con il team di Maranello") per rinfrescare il matrimonio con l'ultimo pilota capace di vincere il titolo iridato al volante di una Ferrari, nell'ormai lontano 2007.

Raikkonen, che preparerà il posto a Giovinazzi e Leclerc, è stato sponsorizzato anche da Sebastian Vettel, al quale va benissimo poter contare sul finlandese come seconda guida, compagno leale ancorché taciturno e poco incline a fare amicizia. A proposito, ad ascoltare radio box è probabile che a stretto giro di posta venga ufficializzato pure il secondo prolungamento, più atteso e più oneroso economicamente, quello del tedesco. Prima del Gp d'Italia a Monza? Probabile, oppure immediatamente dopo. A Vettel non dispiacerebbe un rinnovo 'corto', nell'attesa di poter celebrare il trionfo mondiale su una Rossa. Ma per questo evento è indispensabile dover attendere ancora qualche mese, tenuto conto che Lewis Hamilton ha appena 14 lunghezze di distacco e che mancano nove gare alla conclusione del campionato. Tra l'altro, la prossima - questo week end in Belgio - potrebbe rivelarsi favorevole per la Ferrari. 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata