Alfa Romeo Tonale in "prima" italiana

Al Salone del Mobile di Milano fa il suo esordio in Italia il primo SUV compatto ibrido plug-in di Alfa Romeo

Dopo l’esordio al Salone dell’Automobile di Ginevra, l'Alfa Romeo Tonale viene esposta per la prima volta in Italia, al Salone del Mobile di Milano. Palcoscenico internazionale che da sempre coniuga stile, design, storia, cultura e mostra le tendenze di ieri, oggi e domani, il salone milanese arriva alla 58esima edizione ed è in calendario del 9 al 14 aprile. La concept car Tonale esprime il linguaggio della bellezza tipico del Biscione: è un compact UV a vocazione urbana dalla personalità sportiva. Infatti, i tratti distintivi dello stile italiano vengono proiettati nel futuro in una sintesi tra il prezioso heritage del marchio e un'anticipazione di nuovi canoni. Inoltre rappresenta l'elettrificazione secondo Alfa Romeo: l'incontro tra le tecnologie più evolute e la proverbiale dinamica di guida diventa opportunità e rappresentazione tangibile di nuove sfide.

Il design della vettura è proiettato al futuro, sebbene non rinunci a citazioni esplicite delle “classiche” Alfa Romeo del passato, come la Disco Volante degli anni Cinquanta o le 33 Stradale e la GT degli anni Sessanta, fino alle più recenti coupé SZ e Brera. L'anteriore ripropone l'inconfondibile "Trilobo" e il suo distintivo "Scudetto" Alfa Romeo che funge da punto di forza centrale, indirizzando la velocità e la fluidità che pervadono Tonale, mentre i fanali posteriori ricordano un segno grafico piuttosto che un elemento ottico di illuminazione, una sorta di firma luminosa nata direttamente dalla mano dell'artista. Il design degli interni di Tonale, che trae ispirazione della storia racing di Alfa Romeo. L’abitaclo è accogliente e dotato delle caratteristiche di dinamicità apprezzate da coloro che amano guidare. Gli allestimenti si distinguono per il contrasto dei materiali: alluminio, pelle, alcantara.

Accanto alla Tonale, sullo stand del Biscione viene presentata anche la nuova bicicletta e-MTB Alfa Romeo Dolomiti prodotta dalla Compagnia Ducale, che coniuga l'agilità delle più evolute mountain bike e lo spunto ausiliario del motore elettrico, per pedalate lunghe e coinvolgenti, anche in off road. La batteria da 500Wh è completamente celata nel telaio, e garantisce grande autonomia.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata