Alfa Romeo alla Targa Florio Australian Tribute

Al via nello Stato del Victoria, la gara di regolarità che celebra la leggendaria corsa automobilistica siciliana. L'evento segna il debutto in Australia della Stelvio Quadrifoglio

Cinquanta vetture storiche schierate per il Targa Florio Australian Tribute rendono omaggio, dall’altra parte del pianeta Terra, alla leggendaria corsa automobilistica siciliana.

Il Targa Florio Australian Tribute è una gara di regolarità suddivisa in tre categorie: auto storiche realizzate dal 1906 al 1976, Ferrari costruite tra il 1977 e oggi, oltre a supercar costruite a partire dal 1990. Per la seconda volta l'evento lascerà l'Italia per percorrere le strade più avvincenti e pittoresche dello Stato del Victoria, tra il 28 novembre e il 2 dicembre 2018. La presenza ufficiale di Alfa Romeo a questo evento è ricca di significati storici, strettamente legati alle glorie sportive del brand.

Infatti è stata proprio la Targa Florio che ha visto nascere il famoso simbolo del Quadrifoglio, quando il pilota Ugo Sivocci dipinse un quadrifoglio sulla calandra della sua Alfa Romeo RL Targa Florio nel tentativo (scaramantico) di mettere fine a una serie di secondi posti. Correva l’anno 1923 e Sivocci copnquistò la prima vittoria dell’Alfa alla Targa Florio, inaugurando la leggenda  del "Quadrifoglio" che continua a vivere a 95 anni di distanza e che ora adorna le Alfa ad alte prestazioni. Non a caso questo Australian Tribute è stato scelto per il debutto in Australia della Stelvio Quadrifoglio, che insieme alla Giulia Quadrifoglio, guiderà le vetture storiche in tutte le fasi dell’evento.


 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata