Cielo nuvoloso e temperature in calo: il meteo del 25 e 26 settembre

Le previsioni di martedì e mercoledì

Le previsioni del servizio meteorologico dell'aeronautica militare per la giornata di martedì 25 settembre 

Nord: cielo prevalentemente sereno, salvo addensamenti anche estesi e consistenti nella notte e al primo mattino sul Piemonte e, in misura minore, sulla Lombardia.

Centro e Sardegna: irregolarmente nuvoloso sulla Sardegna con piogge e locali temporali fino metà giornata, specie sul settore orientale, e in successivo rapido miglioramento con schiarite sempre più ampie; sulle regioni peninsulari ampio e prevalente soleggiamento, salvo residua nuvolosità nella notte e al primo mattino su Marche, Abruzzo e Lazio meridionale con qualche locale piovasco tra notte e primo mattino sul Lazio meridionale.

Sud e Sicilia: sulla Sicilia nuvolosità variabile a tratti intensa con piogge e temporali che saranno più frequenti nel pomeriggio e in serata sul settore occidentale dove potranno risultare localmente intensi; nuvolosità variabile anche sulla Calabria con locali piogge o temporali sul settore jonico settentrionale nella notte e su tutte le aree meridionali durante le ore centrali della giornata; irregolarmente nuvoloso ma asciutto sul resto del sud, in rapido miglioramento mattutino con schiarite sempre più ampie a partire da Molise e Puglia.

Temperature: minime stazionarie o in lieve aumento su Calabria meridionale e Sicilia, in deciso calo sul resto del Paese; massime in lieve aumento sull'Alto-Adige e senza variazioni di rilievo sulle coste e nell'immediato entroterra di Emilia-Romagna e Marche, in sensibile diminuzione sul resto d'Italia.

Venti: forti nord-orientali su Liguria di ponente, coste di Veneto ed Emilia-Romagna e su Sardegna e regioni centro-meridionali peninsulari; da deboli a moderati dai quadranti orientali sulla sicilia con ulteriori rinforzi sulle coste joniche e tirreniche; deboli in prevalenza settentrionali sulle aree alpine e dai quadranti orientali sul resto del nord, con locali rinforzi sui settori sud di Lombardia e Veneto e sul resto dell'Emilia-Romagna.

Mari: da agitato a molto agitato lo Ionio; da molto mossi ad agitati il mare e il canale di Sardegna, il mar Ligure, il Tirreno centro-meridionale e il medio-basso Adriatico; generalmente molto mossi lo stretto di Sicilia e i settori nord di Adriatico e Tirreno, con tendenza a divenire localmente agitato tra pomeriggio e sera lo stretto di Sicilia.

 

Le previsioni del servizio meteorologico dell'aeronautica militare per la giornata di mercoledì 26 settembre

Nord: cielo sereno o velato con qualche nube in più attesa al primo mattino sui rilievi alpini centroccidentali.

Centro e Sardegna: sulla Sardegna orientale all'inizio addensamenti compatti con qualche debole pioggia o locale rovescio ma in deciso miglioramento nelle ore pomeridiane; condizioni di bel tempo sul resto dell'isola e sulle regioni peninsulari, con qualche annuvolamento al primo mattino e transito di estesa ma innocua nuvolosità alta e sottile nel pomeriggio.

Sud e Sicilia: inizialmente cielo molto nuvoloso sulla bassa Calabria e sulla Sicilia meridionale ed orientale con residui rovesci e qualche temporale, in riduzione nel corso della mattinata; ampie schiarite in serata. Sul restante territorio molto sole e poche nubi, un po' più consistenti al primo mattino su regioni adriatiche, Basilicata ed aree ioniche calabresi.

Temperature: minime senza variazioni di rilievo su rilievi lombardi, Trentino-Alto Adige, Veneto e bassa Sardegna; in flessione altrove, più marcata su Lazio e regioni meridionali tirreniche; massime in rialzo sulle aree alpine e Sardegna centroccidentale; in lieve calo sulla Pianura Padana, Lazio settentrionale, cilento e basilicata, più deciso su Calabria e nord Sicilia; stazionarie sul resto del Paese.

Venti: forti nordorientali su ponente ligure ed al centro-sud, ma in graduale attenuazione dal pomeriggio sulle regioni centrali peninsulari; deboli variabili sulle aree alpine ed orientali sul restante settentrione, con residui rinforzi lungo le coste settentrionali adriatiche.

Mari: da agitato a molto agitato lo Ionio; da molto mossi ad agitati il mare ed il canale di Sardegna, lo stretto di Sicilia, il Tirreno meridionale ed il basso Adriatico; da mossi a molto mossi gli altri bacini; moto ondoso in attenuazione un po' ovunque.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata