Neve al nord e temporali sul resto dell'Italia: il meteo del 19 e 20 novembre

Le previsioni del servizio dell'aeronautica militare

Le previsioni del servizio meteorologico dell'aeronautica militare per la giornata di lunedì 19 novembre in Italia.

Nord: molto nuvoloso su rilievi alpini e prealpini con nevicate da isolate a sparse che saranno più frequenti sulle aree centro-occidentali; nuvolosità irregolare sul resto del nord con qualche locale precipitazione possibile inizialmente su Emilia-Romagna e basso Veneto ma in peggioramento con precipitazioni sparse su tutte le aree dal tardo pomeriggio/sera, anche intense dalla sera su centro-est Emilia-Romagna, con quota neve intorno 300-500 metri su basso Piemonte e appennino ligure-emiliano nel pomeriggio ma in generale calo fino a quote di bassa collina dalla sera e soprattutto nella notte. 

Centro e Sardegna: sull'isola molte nubi con precipitazioni sparse, anche temporalesche e intense dal pomeriggio; nuvolosità abbastanza diffusa anche sul centro peninsulare con qualche precipitazione sulle coste laziali al mattino ma in generale peggioramento pomeridiano con precipitazioni sempre più estese a partire da lazio, Abruzzo, umbria e bassa toscana e in rapida estensione alle rimanenti aree. Dal pomeriggio/sera temporali anche intensi sul lazio.

Sud e Sicilia: parzialmente nuvoloso su Molise e nord Puglia in peggioramento con precipitazioni sparse dal pomeriggio; molte nubi sul resto del sud con precipitazioni sparse, in peggioramento dal pomeriggio sulla campania con fenomeni anche intensi e temporaleschi. 

Temperature: minime in calo su Liguria, Piemonte, coste emiliano-romagnole, regioni centrali peninsulari e su Molise, Campania, Puglia e Basilicata orientale, stazionarie sul resto d'Italia; massime stazionarie su Emilia-Romagna e nord Toscana, in calo sul resto del nord e del centro peninsulare, su Molise e settori nord di Sardegna, Campania e Puglia, in aumento su Sicilia e resto del sud. Venti: moderati orientali sulla sardegna tendenti a localmente forti dal pomeriggio, da nord-est sulle estreme aree settentrionali e dai quadranti meridionali sul resto dell'isola; da deboli a moderati sul resto d'Italia, settentrionali al nord, sulle centro-meridionali adriatiche, sulle aree joniche peninsulari e su Lazio, Umbria e Toscana, mediamente meridionali sul resto del sud e con tendenza a generale intensificazione e rotazione dai quadranti meridionali su sicilia, sud peninsulare, Lazio e Abruzzo. In serata ulteriore intensificazione da nord-est su Liguria e coste dell'alto Adriatico. Mari: molto mossi Adriatico e Jonio, con moto ondoso in temporanea diminuzione tra mattino e pomeriggio e in nuovo aumento serale; mosso il tirreno con moto ondoso in aumento da metà giornata; molto mossi i restanti mari con moto ondoso in aumento su mare e canale di Sardegna e sul settore ovest del mar ligure. 

Le previsioni del servizio meteorologico dell'aeronautica militare per la giornata di martedì 20 novembre in Italia.

Nord: al mattino cielo molto nuvoloso o coperto con precipitazioni diffuse su Alpi, prealpi e sulle regioni centrorientali a carattere nevoso a quote superiori ai 400 metri, sulle aree appenniniche da 1.200-1.300 metri; dal pomeriggio parziale diradamento della nuvolosità accompagnato da una generale attenuazione dei fenomeni. 

Centro e Sardegna: nubi compatte con piogge e locali temporali su Sardegna, Lazio ed Umbria, localmente anche di forte intensità su queste ultime due regioni, in successiva parziale attenuazione serale; estesa copertura nuvolosa anche sulle altre zone con qualche piovasco sul restante settore appenninico.

Sud e Sicilia: cielo molto nuvoloso o coperto su regioni tirreniche, aree interne del Molise e Puglia garganica con fenomeni diffusi anche a carattere di rovescio o temporali, intensi su Campania e Basilicata tirrenica, in temporanea attenuazione tra tarda mattinata e primo pomeriggio; sul resto del meridione spesse velature mattutine, con nuvolosità in intensificazione pomeridiana con rovesci o temporali su Puglia meridionale e deboli piogge altrove. 

Temperature: minime stazionarie su alpi e prealpi centrorientali, in aumento altrove, sensibile al centro-sud peninsulare e sulla Sicilia; massime in diminuzione sull'Emilia-Romagna e Sicilia centrorientale, in aumento altrove, sensibile al centro-sud peninsulare. Venti: moderati dai quadranti meridionali al centro-sud con tendenza a graduale attenuazione dal pomeriggio; deboli occidentali sulla pianura padano-veneta; deboli di direzione variabile altrove. Mari: da molto mossi ad agitati canale di Sardegna, Tirreno meridionale, Ionio settentrionale e basso Adriatico con moto ondoso in attenuazione; molto mossi i restanti mari con moto ondoso in attenuazione sul mar Ligure e Tirreno settentrionale. 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata