L'autunno inizia col caldo, ma poi cadono le temperature: il meteo del 23 e 24 settembre

Le previsioni per oggi e per domani

Le previsioni dell'Aeronautica militare per oggi domenica 23 settembre in Italia.

Nord: cielo sereno o poco nuvoloso; nubi basse o foschie dense sulle aree pianeggianti e sul triveneto in dissolvimento durante la mattinata; dalla sera rapido aumento della copertura nuvolosa su settore alpino, Friuli-Venezia Giulia e Liguria con associate deboli precipitazioni che localmente risulteranno anche a carattere di rovescio o temporale. 

Centro e Sardegna: ampi spazi di sereno e scarsa nuvolosità in intensificazione serale sul settore tirrenico peninsulare con possibilità di qualche piovasco o debole rovescio sull'alta Toscana.

Sud e Sicilia: condizioni di bel tempo con addensamenti dalla mattinata un po' più consistenti sulla sicilia e calabria meridionale e velature in transito sulle altre zone del sud. Aumento delle nubi dalla serata sulla Campania dove si potranno temporanei, isolati ed innocui fenomeni. 

Temperature: minime - in lieve diminuzione sulle regioni del nord e sulla Sardegna, generalmente stazionarie altrove; massime - in flessione sulla Pianura padana, in aumento su Sicilia, Calabria, Basilicata e Puglia, senza variazioni sul resto del territorio.

Venti: deboli occidentali sulle regioni tirreniche e sud orientali sul versante adriatico; deboli variabili al nord.

Mari: molto mosso il mare e il canale di Sardegna; mosso lo stretto di Sicilia e il ligure di levante. Poco mossi i restanti bacini. 

Le previsioni per lunedì 24 settembre

Nord: al primo mattino addensamenti compatti su Alpi, prealpi, Liguria ed Emilia-Romagna centromeridionale, con rovesci o temporali ancora diffusi sul Friuli-Venezia Giulia meridionali e sparsi sul resto delle aree sopramenzionate; cielo in generale poco nuvoloso sul resto del settore. Dalla seconda parte della mattinata generale diradamento della nuvolosità, con già dal pomeriggio residui addensamenti compatti lungo i rilievi alpini confinali, in special modo quelli piemontesi, e cielo pressoché sereno altrove. 

Centro e Sardegna: molte nubi dapprima sulle regioni peninsulari tirreniche con deboli piogge e locali temporali in veloce estensione al versante adriatico ed in successivo graduale dissolvimento pomeridiano a partire dal comparto più settentrionale; nuvolosità sparsa ed innocua sulla Sardegna.

Sud e Sicilia: al mattino annuvolamenti consistenti sulle aree tirreniche con rovesci o temporali sparsi, cielo poco nuvoloso o velato sul resto del settore. Dal pomeriggio e per le serata estensione della nuvolosità compatta e dei fenomeni alla restante parte del settore peninsulare. 

Temperature: minime in diminuzione sui rilievi alpini confinali centroccidentali, in generale aumento sul resto del nord, regioni centrali tirreniche ed aree costiere ioniche peninsulari, generalmente stazionarie altrove; massime in sensibile diminuzione sulle regioni alpine e prealpine, resto del Piemonte, Emilia-Romagna, aree interne della Toscana, Umbria, regioni centrali adriatiche, Molise, in diminuzione meno sensibile sul resto del Piemonte, Campania, Puglia garganica, Basilicata e Calabria tirreniche e Sardegna centrosettentrionale, generalmente stazionarie altrove.

Venti: forti di maestrale sulla Sardegna; forti dai quadranti orientali sulle aree costiere delle regioni adriatiche; moderati dai quadranti settentrionali sulle aree alpine e prealpine; da moderati a forti dai quadranti orientali sulle restanti aree peninsulari; da deboli a moderati da nord altrove.

Mari: da agitato a molto agitato il mare di Sardegna; da molto mossi ad agitati l'Adriatico ed il mar Ligure; molto mosso il canale di Sardegna; da mossi a molto mossi il Tirreno e lo stretto di Sicilia; da poco mosso a mosso lo Ionio. 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata