Nuvole al Nord, piogge al Sud: il meteo del 22 e 23 novembre

Le previsioni dell'Aeronautica militare

Le previsioni del servizio meteorologico dell'aeronautica militare per giovedì 22 novembre in Italia.

Al Nord: in prevalenza nuvoloso sul settore orientale e Liguria con nubi più consistenti su Veneto, coste dell'Emilia Romagna e Liguria di ponente con qualche isolato rovescio, in assorbimento pomeridiano. Locali foschie dense al mattino sulla Pianura Padana, in parziale diradamento dalla mattinata. Poche nubi sulle restanti zone del nord.

Al Centro e in Sardegna: cielo irregolarmente nuvoloso sulle regioni peninsulari con addensamenti su Lazio, Umbria e zone interne toscane con qualche locale breve rovescio durante la mattinata. Parziali schiarite pomeridiane su Toscana e Umbria a cui seguirà un aumento della copertura sulle aree adriatiche. Sulla Sardegna nubi consistenti sul versante occidentale con qualche piovasco, in trasferimento durante la giornata, sulla parte nord dell'isola.

Al Sud e in Sicilia: addensamenti nuvolosi in intensificazione sui settori tirrenici, con piovaschi e qualche isolato temporale sulla Campania, Calabria e sul messinese. Poco o parzialmente nuvoloso sul resto del sud.

Temperature: massime in generale aumento più marcato sul Piemonte; minime in aumento al centro nord in flessione sulla Puglia.

Venti: deboli dai quadranti settentrionali al centro sud con qualche rinforzo sulla Calabria; deboli di direzione variabile al settentrione.

Mari: agitato il mare di Sardegna; molto mosso il Tirreno meridionale; poco mosso l'Adriatico; mossi i restanti bacini.

Le previsioni per venerdì 23 novembre in Italia.

Al Nord: cielo molto nuvoloso o coperto con piogge e rovesci diffusi che dalle regioni occidentali si estenderanno nel corso del pomeriggio al restante settentrione; nella serata le precipitazioni diverranno più frequenti ed intense tra levante ligure, Emilia-Romagna occidentale ed aree pianeggianti di Lombardia e Veneto, dove potranno assumere anche carattere temporalesco. Attese nevicate diffuse sui rilievi alpini e prealpini centroccidentali a partire dai 1000-1200 metri. Nottetempo ed al primo mattino formazione di foschie dense e locali banchi di nebbia sulle aree pianeggianti.

Al Centro e in Sardegna: nuvolosità diffusa ed a tratti compatta un po' ovunque con precipitazioni diffuse e consistenti sulla Toscana, ma in attenuazione dalla serata sul settore centromeridionale della regione; attese locali, deboli piogge fino a fine giornata anche sulla parte settentrionale di Marche, Umbria e Lazio.

Al Sud e in Sicilia: annuvolamenti bassi e stratificati al mattino tra Molise, Campania e Puglia e poi, dal pomeriggio, su Calabria e Sicilia, ma senza fenomeni associati; velature localmente anche spesse sul restante meridione.

Temperature: minime in flessione sulle aree alpine, regioni centrali peninsulari, Molise occidentale, Campania, Basilicata e Calabria; in lieve rialzo su Liguria, Emilia-Romagna centroccidentale e Sardegna; senza variazioni di rilievo altrove; massime in calo sulla catena alpina e dorsale appenninica, restante territorio di basso Piemonte, Liguria, Toscana ed Umbria; in aumento sulla pianura padano-veneta e Sardegna centroccidentale; stazionarie sul resto del paese.

Venti: di provenienza settentrionale da moderati a forti dalla sera sulla Liguria; deboli orientali sulla val padana e variabili sul resto del nord; deboli o localmente moderati dai quadranti meridionali al centro-sud con decisi rinforzi da fine giornata lungo le coste di Toscana e Lazio.

Mari: da poco mossi a mossi l'Adriatico, lo Ionio e lo stretto di Sicilia, quest'ultimo con tendenza divenire in serata fino a molto mosso; da mossi a molto mossi gli altri bacini.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata