Nubi e piogge al Nord, più sereno al Sud: il meteo del 21 e 22 novembre

 Le previsioni dell'Aeronautica militare

Le previsioni dell'Aeronautica militare per mercoledì 21 novembre sull'Italia. 

Al Nord: residui parziali annuvolamenti sulle aree adriatiche; nuvolosità in graduale aumento sul nord ovest con locali piogge in intensificazione su Piemonte centro meridionale e Liguria dove si potranno avere rovesci sparsi dalla tarda mattinata in estensione a Lombardia, Emilia Romagna e, in serata, al Veneto; riduzioni di visibilità per foschie e locali banchi di nebbia nelle aree di pianura in parziale dissolvimento nel corso della mattinata.

Al centro e in Sardegna: molte nubi sulla Sardegna con rovesci sparsi ed isolati temporali, specie sui settori occidentali dell'isola, in attenuazione nel corso della mattinata; residui annuvolamenti su marche e abruzzo in rapido miglioramento con schiarite sempre più ampie; nel corso della tarda mattinata nuovo aumento della nuvolosità sulle regioni tirreniche con rovesci o temporali sparsi nel pomeriggio in estensione all'umbria verso sera.

Al sud e in Sicilia: addensamenti compatti sulle regioni tirreniche peninsulari con residui piovaschi in temporanea attenuazione; poco nuvoloso sul resto del meridione con qualche annuvolamento più compatto su molise, puglia garganica e Sicilia settentrionale in graduale attenuazione; nuovo aumento della nuvolosità dal tardo pomeriggio sui settori tirrenici con rovesci sparsi.

Temperature: massime in diminuzione al sud; in rialzo sul resto del paese.

Venti: moderati occidentali sulle regioni meridionali e sulla Sardegna con locali rinforzi da sud ovest sull'isola; deboli o moderati da nord est sulla Liguria e da nord ovest su aree adriatiche centro settentrionali; deboli variabili sulle restanti regioni tendenti a rinforzare dai quadranti occidentali sul Lazio.

Mari: agitati canale e mare di Sardegna e mar Ligure occidentale; mosso il Tirreno centro settentrionale con moto ondoso in aumento; molto mossi i restanti mari con moto ondoso in rapida attenuazione su Adriatico centro settentrionale.

Le previsioni per giovedì 22 novembre 2018.

Al nord: al mattino addensamenti consistenti su aree alpine occidentali, liguria, rilievi lombardi, Emilia-Romagna e su gran parte del triveneto con deboli locali piovaschi su Lombardia sudorientale e settore emiliano-romagnolo. Atteso un temporaneo miglioramento nel pomeriggio con assorbimento dei fenomeni ed ampie schiarite, con cielo che si presenterà sereno o poco nuvoloso sul resto del nord. Nella sera tornano le nubi a partire dal settore occidentale con debolissimi fenomeni lungo le coste liguri. Formazione di foschie dense e banchi di nebbia sulle aree pianeggianti, in parziale diradamento nelle ore centrali della giornata.

Al centro e Sardegna: all'inizio cielo molto nuvoloso su gran parte delle regioni con deboli piogge su quelle tirreniche, un po più diffuse e frequenti sulla Sardegna dove potranno assumere anche carattere di rovescio; nel pomeriggio si attenuano fenomeni e nuvolosità con estese aperture su Toscana, Lazio e Umbria, in attesa di una nuova intensificazione della copertura dalle ore serali.

Al sud e Sicilia: molte nubi compatte su Campania ed aree tirreniche di Basilicata, Calabria e Sicilia con deboli piogge e qualche occasionale rovescio in graduale esaurimento dalle ore serali; cielo poco nuvoloso o con transito di spesse velature altrove, ma con qualche nube significativa in più attesa in serata tra Molise e Puglia garganica.

Temperature: minime in lieve flessione sulla Sardegna, Puglia settentrionale e Salento; stazionarie su Piemonte occidentale, ponente ligure, Veneto centrosettentrionale, Friuli-Venezia Giulia, Marche meridionali, coste abruzzesi e sul restante meridione; in rialzo altrove. Massime in lieve aumento su Piemonte, Liguria, Toscana, Umbria occidentale, Lazio settentrionale e lungo le aree costiere centromeridionali adriatiche; in calo sul Veneto; senza variazioni sul resto del paese.

Venti: deboli settentrionali sulla Liguria e dai quadranti occidentali al meridione, con residui rinforzi sulla Calabria; generalmente deboli variabili sul resto del paese.

Mari: poco mosso l'Adriatico; da mossi a molto mossi gli altri mari, ma con moto ondoso in graduale attenuazione nel corso della giornata.
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata