Torna la nebbia al Centro-Nord: il meteo del 21 e 22 dicembre

Le previsioni dell'Aeronautica militare

Le previsioni dell'Aeronautica militare per venerdì 21 dicembre in Italia.

Nord: nubi basse e stratificate con nebbie sulla Pianura padana con parziali schiarite dalla tarda mattinata; cielo velato sul resto del Nord. 

Centro e Sardegna: generalmente nuvoloso sull regioni peninuslari, più compatto sulla Toscana, con fenomeni pomeridiani sulle zone interne. Poche nubi al mattino sulla Sardegna ma con nuvolosità in aumento durante la giornata, senza fenomeni associati. Durante la mattinata formazione di foschie dense e banchi di nebbia nelle valli e sulle zone pianeggianti. 

Sud e Sicilia: in prevalenza nuvoloso sulle regioni del versante tirrenico con deboli piogge su Cilento e coste di Calabria e Siclia settentrionale, in attenuazione dal primo pomeriggio. Nuvolosità sparsa sulle restanti regioni ma con copertura in attenuzione durante la seconda parte della giornata.

Temperature: minime in flessione al Nord e sulle regioni del Centro; in aumento al meridione. Massime in diminuzione su Pianura padana e regioni orientali del Nord; in aumento su Liguria, Toscana e Marche; senza variazioni sulle altre zone. 

Le previsioni per sabato 22 dicembre

Nord: addensamenti compatti sulla Pianura padana e lungo i rilievi alpini confinali, con nevicate al mattino sulla Valle d'Aosta al di sopra dei 1800 metri; velature in transito sul resto del Nord, con ampi spazi di sereno dal pomeriggio. Dense foschie o locali banchi di nebbia al mattino e dopo il tramonto in Pianura padana.  

Centro e Sardegna: molte nubi compatte sulle regioni tirreniche e in Umbria, con deboli piogge sparse; nuvolosità alta e stratiforme sul resto del Centro. 

Sud e Sicilia: cielo molto nuvoloso su Campania, Basilicata e aree tirreniche di Calabria e Sicilia, con isolati deboli piovaschi; cielo poco nuvoloso, con al più velature in transito sulle restanti regioni. 

Temperature: minime in sensibile aumento al Centro-Nord, in diminuzione sulle regioni ioniche, stazionarie sul resto del Paese; massime stazionarie sulle regioni tirreniche meridionali e sulla Puglia centromeridionale, in aumento altrove. 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata