Tempo instabile soprattutto al Centro-Sud: il meteo del 15 e 16 maggio
Tempo instabile soprattutto al Centro-Sud: il meteo del 15 e 16 maggio

Le previsioni dell'Aeronautica militare

Le previsioni dell'Aeronautica militare per mercoledì 15 maggio 2019 sull'Italia.

Nord: molto nuvoloso o coperto sul settore orientale con piogge che dalle coste adriatiche si estenderanno verso l'Emilia-romagna dove insisteranno nel corso del mattino specie sulle aree orientali e sul settore pre-appenninico, mentre si attenueranno sul resto del nordest; dal pomeriggio generale attenuazione delle precipitazioni; parzialmente nuvoloso sul settore occidentale con piogge tra Piemonte meridionale e Liguria ma in rapido miglioramento nel corso del mattino ad eccezione del levante ligure dove permarranno isolate e deboli a ridosso delle aree appenniniche; ampie schiarite dalla sera. 

Centro e Sardegna: parzialmente nuvoloso su Toscana ed Umbria, con locali deboli piogge nel corso del mattino che si intensificheranno nel pomeriggio sui settori meridionali, per attenuarsi in serata; molto nuvoloso o coperto su Marche, Abruzzo, Lazio e Sardegna con piogge dapprima isolate in intensificazione ed estensione divenendo insistenti maggiormente sul Lazio e Sardegna, localmente anche a carattere di rovescio o temporale specie sul settore costiero centro-meridionale del Lazio; attenuazione dei fenomeni a fine giornata sulle Marche e settori settentrionali dell'Abruzzo, del Lazio e sul versante occidentale della Sardegna. Neve sui rilievi a quote superiori ai 1000-1200mt. 

Sud e Sicilia: parzialmente nuvoloso al mattino con addensamenti associati ad isolati rovesci anche temporaleschi inizialmente isolati sulle coste della Calabria tirenica, Puglia meridionale e Molise ma che si intensificheranno nel corso della giornata estendendosi a tutto il sud nel corso del pomeriggio-sera, divenendo insistenti ed intense a fine giornata sulla Campania e coste tirreniche della Basilicata e Calabria settentrionale.

Temperature: minime in calo anche deciso sul nordest, Toscana, Umbria e Marche, più contenuto altrove. Massime in deciso calo sul Friuli Venezia-Giulia, Veneto, Emilia-romagna, Toscana, Lazio e Sardegna, stazionarie o in lieve calo altrove.

Venti: moderati da nord nordest al centro-nord e da nordovest al sud, con locali rinforzi, tendenti a divenire occidentali sul basso versante tirrenico.

Mari: molto mossi i mari circostanti la Sardegna; generalmente mossi tutti i restanti mari. 

Le previsioni per giovedì 16 maggio 2019

Nord: addensamenti consistenti al mattino su Alpi, prealpi, triveneto ed Emilia-romagna,con deboli locali piovaschi e prevalenza di bel tempo altrove. Dal pomeriggio diradamento della nuvolosità su Emilia-romagna ed aree pianeggianti del triveneto, mentre dalla serata avremo un aumento delle velature sulle regioni occidentali. 

Centro e Sardegna: spazi di sereno al primo mattino su Sardegna occidentale ed aree tirreniche toscane, mentre molte nubi interesseranno il resto del centro con qualche rovescio associato su Sardegna nordorientale e Lazio centromeridionale. Nel corso della mattinata copertura in generale aumento sulle aree peninsulari con deboli piovaschi attesi fino al tardo pomeriggio sulle zone appenniniche e sulle restanti aree di Marche ed Abruzzo; nella sera tornano estese schiarite un po' ovunque, a parte residui addensamenti che interesseranno i rilievi dell'Appennino ed il basso Lazio. 

Sud e Sicilia: cielo molto nuvoloso o coperto con rovesci e temporali diffusi, localmente anche intensi sul Calabria meridionale e Sicilia orientale, dove si attarderanno fino alle ore serali; tra tardo pomeriggio e serata attesa invece una graduale attenuazione delle precipitazioni sul resto del meridione con ampie aperture su Molise, alta Campania e Sicilia centroccidentale. 

Temperature: minime in flessione sulle aree pianeggianti del Piemonte e sulla Sardegna, in rialzo altrove; massime in diminuzione su Calabria centromeridionale e Sicilia; pressoché stazionarie sulle restanti regioni ioniche, in aumento sul resto del paese più marcato su Pianura padana e regioni centrali tirreniche.

Venti: deboli variabili sulle aree alpine ed orientali sul restante settentrione; deboli dai quadranti settentrionali al centro, Sardegna compresa; da deboli a moderati al meridione; nordorientali su Molise e campana, intorno nord-ovest sulle restanti regioni tirreniche con ulteriori rinforzi sulla Sicilia e meridionali su quelle ioniche con tendenza dal pomeriggio a disporsi da settentrione.

Mari: molto mosso lo stretto di Sicilia; da mossi a molto mossi il basso Tirreno, il mar Ionio ed il canale di Sardegna, quest'ultimo con moto ondoso in attenuazione dalla serata; mossi il mare di Sardegna, il Tirreno ed Adriatico centrali; da poco mossi a mossi i restanti bacini. 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata