Maltempo al Centro-Sud e nuova perturbazione in arrivo: il meteo dell'11 e 12 gennaio

Le previsioni dell'Aeronautica militare

Le previsioni per venerdì 11 gennaio 2019 in Italia a cura

Nord: cielo inizialmente sereno o parzialmente velato. Temporaneo aumento della consistenza nuvolosa al mattino e nel primo pomeriggio su basso Veneto e settore orientale dell'Emilia-Romagna dove potrà manifestarsi qualche breve piovasco e anche qualche fiocco di neve sull'Appennino romagnolo. Addensamenti più consistenti sono attesi in serata anche sui rilievi alpini centrali.

Centro e Sardegna: estesa nuvolosità sulle regioni adriatiche e sull'Umbria orientale con deboli precipitazioni che risulteranno nevose a quote collinari. Cessano i fenomeni in serata. Ampio soleggiamento sul resto del Centro e sulla Sardegna se si eccettuano innocui annuvolamenti pomeridiani sull'isola e sulla Toscana. 

Sud e Sicilia: molte nubi sulle regioni peninsulari, a eccezione della Campania, con precipitazioni sparse che assumeranno carattere nevoso a quote di bassa collina su Molise e Puglia garganica, oltre gli 800-1000 metri altrove. Da non escludere la possibilità di qualche isolato temporale sulle aree costiere. Irregolarmente nuvoloso Sulla sicilia con nubi maggiormente costistenti sul versante tirrenico accompagnate da sporadiche precipitazioni anche temporalesche. 

Temperature: massime in calo al Nord, al Centro e sulla Sardegna; stazionarie o al più in lieve aumento al Sud e sulla Sicilia. 

Le previsioni per sabato 12 gennaio 2019.

Nord: annuvolamenti sui rilievi di confine con qualche fiocco di neve dalla serata; condizioni di bel tempo altrove a parte qualche velatura sparsa di passaggio; nella sera si intensifica la copertura, che risulterà anche con annuvolamenti compatti più significativi attesi sulla Liguria centrorientale. 

Centro e Sardegna: ampio soleggiamento e scarsa nuvolosità, in rapido aumento sulla Sardegna centroccidentale e dalla serata su Toscana, Umbria settentrionale e alto Lazio. 

Sud e Sicilia: molte nubi su Sicilia settentrionale, Appennino calabro e Puglia centrosettentrionale con deboli precipitazioni, anche temporalesche sull'isola, e a carattere nevoso oltre i 700-800 metri, in miglioramento durante la seconda parte della giornata. Cielo sereno o poco nuvoloso altrove.

Temperature: minime in deciso aumento sull'arco alpino, in lieve flessione su pianura veneto-lombarda, Romagna, regioni centrali peninsulari, Campania e Appennino meridionale, generalmente stazionarie sul restante territorio. Massime in sensibile rialzo su aree alpine e appenniniche centrosettentrionali e Abruzzo, senza variazioni di rilievo altrove. 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata