Ultima giornata di sole, da giovedì torna il maltempo: il meteo del 5 e del 6 dicembre

Le previsioni del servizio meteorologico dell'Aeronautica militare per mercoledì e giovedì

Le previsioni del servizio meteorologico dell'Aeronautica militare per mercoledì 5 dicembre

Nord: sereno o poco nuvoloso con nebbie in banchi al mattino sulla Pianura Padano-veneta; nel corso della giornata nubi medio-alte stratiformi in aumento sul settore orientale che si estenderanno alle restanti regioni nel corso del pomeriggio-sera senza comunque determinare precipitazioni significative.

Centro e Sardegna: sereno o poco nuvoloso con nebbie in banchi al mattino nelle valli interne in dissolvimento; a fine giornata nubi medio alte stratiformi in estensione da Nord verso Sud.

Sud e Sicilia: sereno o poco nuvoloso con residui annuvolamenti al mattino con associati isolati piovaschi su Puglia, Basilicata, Calabria e Sicilia, in generale attenuazione. (Segue). mrc/vln

Temperature: minime in diminuzione al Centro-nord, stazionarie al Sud; massime senza apprezzabili variazioni.

Venti: moderati settentrionali al Sud con rinforzi su Puglia, Basilicata e Calabria; deboli al Centro-nord.

Mari: molto mossi, localmente agitati al largo lo Ionio ed il basso Adriatico e i mari attorno alla Sardegna, il Tirreno centro meridionale e lo stretto di Sicilia; mossi, localmente molto mossi i restanti mari, con moto ondoso in temporanea attenuazione il mar Ligure e Tirreno.

 

Le previsioni del servizio meteorologico dell'Aeronautica militare per giovedì 6 dicembre

Nord: all'inizio cielo molto nuvoloso o coperto su gran parte del territorio con deboli precipitazioni sparse, più frequenti su zone Alpine, Triveneto e Romagna e che assumeranno carattere nevoso sui rilievi delle Alpi a partire dai 1000-1200 metri. Nel pomeriggio decisa attenuazione dei fenomeni con ampie schiarite serali, eccezion fatta per il settore Romagnolo. Foschie dense o locali banchi di nebbia sulla Pianura Padana al primo mattino e dopo il tramonto.

Centro e Sardegna: molte nubi compatte su gran parte delle regioni con deboli precipitazioni sparse, localmente anche a carattere di rovescio o temporale tra Toscana e Lazio; dal tardo pomeriggio atteso un generale miglioramento con estese aperture in serata sulle regioni peninsulari tirreniche. Al primo mattino e dopo il tramonto, formazione di foschie dense o locali banchi di nebbia nelle valli.

Sud e Sicilia: inizialmente ampia copertura poco significativa con assenza di fenomeni a cui seguirà un intensificazione della nuvolosità compatta con associate deboli piogge attese da pomeriggio su Molise, Puglia settentrionale, Campania e Sicilia occidentale; in serata i fenomeni si attenueranno sulle aree adriatiche, estendendosi invece a Basilicata, Calabria e restante territorio siciliano, assumendo anche caratteristica di rovescio o temporale sul settore meridionale calabrese e sull'Isola.

Temperature: minime in diminuzione su Liguria, rilievi di Piemonte, Valle d'Aosta, Lombardia, Emilia-Romagna, nonchè su Friuli-Venezia Giulia e su gran parte del Meridione; stazionarie su Trentino-Alto Adige, Lazio centro-meridionale e coste abruzzesi; in lieve rialzo altrove; massime in flessione su rilievi nordoccidentali, coste venete, regioni centrali peninsulari, Puglia salentina e Sicilia meridionale; senza variazioni di rilievo sul resto del Paese.

Venti: moderati di Maestrale sulla Sardegna; da deboli a localmente moderati settentrionali sulla Liguria e deboli variabili sul restante Settentrione; deboli dai quadranti settentrionali sul resto del paese, con locali rinforzi da fine giornata lungo le coste tirreniche.

Mari: agitato con attenuazione del moto ondoso lo Ionio; inizialmente da poco mossi a mossi gli altri mari, ma con moto ondoso in graduale, ma decisa intensificazione fino a molto mosso su mar Ligure, mare e canale di Sardegna, Tirreno e stretto di Sicilia.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata