Nuvole e freddo: il meteo dell'1 e del 2 gennaio

Il nuovo anno inizia con un calo delle temperature

Le previsioni dell'Aeronautica militare per martedì 1 gennaio in Italia

Al Nord addensamenti stratiformi bassi sulla Pianura padana centro-orientale, in parziale dissolvimento durante le ore centrali della giornata. Generalmente sereno altrove con tendenza ad annuvolamenti consistenti, dal pomeriggio, sulla Liguria e successivamente su basso Piemonte, settore occidentale dell'Emilia-Romagna e Triveneto.

Centro e Sardegna: residua nuvolosità al mattino sull'Abruzzo con ancora qualche fiocco di neve che potrà cadere oltre i 1000 metri. Dal pomeriggio ci sarà spazio per schiarite sempre piu' ampie. Sereno o velato sul resto del centro se si esclude una certa nuvolosità che interesserà il basso lazio, l'umbria orientale e le marche meridionali durante le ore al mattutine. In serata invece aumenterà la copertura sulla Sardegna.

Sud e Sicilia: molte nubi con qualche residuo piovasco su Molise e Puglia garganica mentre rovesci sparsi e qualche isolato temporale caratterizzeranno ancora il tempo sulla Sicilia tirrenica e la parte settentrionale della Calabria ionica. Neve sulla Sila e sulle montagne della Sicilia a quote superiori a 1200 metri. Nel pomeriggio i fenomeni andranno progressivamente esaurendosi con conseguente diradamento della nubi e in serata il cielo si presenterà sereno pressoché ovunque.

Temperature: minime in diminuzione su basso Piemonte, Liguria, Toscana, Lazio meridionale, Molise, Puglia garganica, Campania, Basilicata e Sicilia; stazionarie o in lieve aumento altrove. Massime in salita su Alpi e Prealpi; in calo su resto del Nord, regioni centrali tirreniche, Umbria e Sicilia; senza variazioni di rilievo sulle restanti aree.

 

Le previsioni dell'Aeronautica militare per mercoledì 2 gennaio

Al Nord cielo in prevalenza sereno o poco nuvoloso eccezion fatta per le aree alpine e prealpine centro-orientali dove annuvolamenti compatti daranno luogo a nevicate a quote superiori ai 300 metri. Al primo mattino foschie dense e locali banchi di nebbia su tutta la pianura padano-veneta.

Centro e Sardegna: iniziali condizioni di cielo molto nuvoloso su tutte le regioni ma con diradamento della nuvolosità su Sardegna, Toscana e Lazio a partire già dalla tarda mattinata. Nuvolosità persistente, invece, sulle altre regioni con
precipitazioni associate sull'Abruzzo e con quota neve in diminuzione fino a quote prossime al piano a fine giornata.

Sud e Sicilia: molte nubi sulle aree tirreniche in rapida estensione alle rimanenti aree con piogge e rovesci, meno probabili su Campania tirrenica. Le precipitazioni assumeranno carattere nevoso a quote superiori ai 1000 metri in mattinata sulle aree appenniniche di Molise e Campania con successivo calo della quota neve in serata fino a 500 metri con interessamento anche dei rilievi della Calabria.+

minime in diminuzione al Nord Est, su aree alpine centro-occidentali e lungo le aree costiere adriatiche e ioniche, in tenue aumento altrove. Massime in sensibile diminuzione al Centro Nord a eccezione delle aree meridionali di Piemonte e Lombardia dove saranno in lieve rialzo. In tenue aumento anche su Sicilia tirrenica e senza variazioni di rilievo altrove.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata