Salgono le temperature, vigilia di Natale con nuvole ma niente freddo: il meteo del 23 e 24 dicembre

Le previsioni a cura dell'Aeronautica militare

Le previsioni per domenica 23 dicembre in Italia a cura dell'Aeronautica militare.

Al Nord: parzialmente nuvoloso sulla Liguria con nubi in lento diradamento da ovest dal pomeriggio; sulla parte orientale della pianura padano-veneta e lungo i litorali adriatici nubi basse associate a foschie dense e nebbie in temporaneo e parziale diradamento durante le ore centrali; velature sulle restanti aree ma con nubi in diradamento e schiarite via via sempre più ampie nel corso del pomeriggio. 

Centro e Sardegna: cielo in prevalenza velato su coste e immediato entroterra di Marche e Abruzzo e nuvolosita' irregolare sulla sardegna, con addensamenti piu' consistenti ed estesi sul settore centro-occidentale dell'isola; molto nuvoloso sul resto del centro con deboli piogge su Toscana, Umbria e Lazio centro-meridionale. Dalla sera foschie anche dense e locali banchi di nebbia sulle aree pianeggianti e nelle valli interne.

Sud e Sicilia: addensamenti anche estesi sulla sicilia settentrionale e prevalente soleggiamento sul resto dell'isola; molto nuvoloso su campania e settori tirrenici di Basilicata e Calabria, con deboli precipitazioni sulla Campania e in serata anche sulle restanti aree; cielo al piu' velato per nubi alte e sottili sul resto del sud.

Temperature: minime in lieve aumento sulle isole maggiori e Calabria stazionarie sulle restanti aree; massime stazionarie su Sicilia, Calabria, Puglia meridionale, Basilicata e Campania, in generale aumento sul resto d'Italia anche marcato al nord e su Marche e Abruzzo. 

Le previsioni per lunedì 24 dicembre in Italia a cura dell'Aeronautica militare.

Al Nord: molte nubi compatte sui rilievi alpini confinali con nevicate diffuse sulle cime più alte, inizialmente con quota neve al di sopra dei 2000 metri, ma in discesa fino ai 1000-1200 metri dal pomeriggio; generale attenuazione dei fenomeni nevosi dalla serata. Nuvolosità diffusa bassa e stratiforme su Liguria centro orientale, aree pianeggianti e lungo le coste adriatiche con associate foschie dense e nebbie al mattino e qualche occasionale piovasco sulla zona romagnola; dalla seconda parte della mattinata seguirà un temporaneo diradamento della nuvolosità, eccezion fatta per l'area dell'Emilia-Romagna.

Centro e Sardegna: annuvolamenti consistenti su Sardegna, Toscana, Umbria, Marche settentrionali e su gran parte del Lazio, con associati piovaschi sul settore settentrionale Toscano, in riduzione dalla sera; cielo velato altrove. Tra pomeriggio e serata si intensifica ulteriormente la copertura su Toscana, Umbria e Marche, coinvolgendo anche le restanti aree adriatiche con piogge o locali rovesci che interesseranno le marche, estendendosi poi da fine giornata anche all'Abruzzo; sempre in serata, attese temporanee aperture sulle regioni tirreniche peninsulari. Formazione di foschie dense o locali banchi di nebbia nelle valli al mattino e dopo il tramonto.

Sud e Sicilia: addensamenti consistenti su Sicilia occidentale e sulle regioni tirreniche peninsulari, con deboli piogge o rovesci su quest'ultime. Inizialmente ampi spazi di sereno con cielo poco nuvoloso altrove; seguirà un deciso aumento della copertura sulle restanti zone peninsulari e sul settore meridionale dell'isola con piovaschi serali attesi sulle aree appenniniche e sulle regioni del versante adriatico. Al mattino e dopo il tramonto formazione di foschie dense o locali banchi di nebbia nelle valli. 

Temperature: minime in rialzo sulle regioni alpine e prealpine, liguri, Toscana settentrionale e sull'appennino centrosettentrionale; massime in deciso aumento sin pianura padana e sulle regioni centrali adriatiche, stazionarie o in lieve diminuzione altrove.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata