Il meteo del 22 e 23 gennaio: cieli sereni con nubi sparse
Il meteo del 22 e 23 gennaio: cieli sereni con nubi sparse

Le previsioni secondo il servizio meteo dell'Aeronautica militare

Le previsioni per mercoledì 22 gennaio in Italia, secondo il servizio meteo dell'Aeronautica militare.

Al Nord: sereno o velato per nubi poco significative con locali addensamenti tra Liguria di ponente e basso Piemonte.

Centro e Sardegna: parzialmente nuvoloso sull'isola con addensamenti compatti sul versante orientale e meridionale dove saranno ancora probabili deboli precipitazioni; sereno o velato sulle regioni centrali peninsulari con locali annuvolamenti lungo le coste tirreniche.

Sud e Sicilia: parzialmente nuvoloso sull'isola con addensamenti sul versante orientale associati a precipitazioni, in graduale attenuazione serale; sereno o velato altrove con locali addensamenti sulla Puglia meridionale al mattino per nubi basse o nebbie in banchi, in dissolvimento.

Temperature: minime in lieve aumento sull'arco alpino, Liguria e Piemonte, in calo sulla Pianura padana ed al centro-sud; massime in generale aumento più deciso sui rilievi appenninici centro-settentrionali.

Le previsioni per giovedì 23 gennaio in Italia, secondo il servizio meteo dell'Aeronautica militare.

Al Nord: ampio soleggiamento con qualche nube in più su Liguria al primo mattino e sulle restanti aree occidentali poi; nella sera atteso qualche fiocco di neve sulle cime più alte del Piemonte sudoccidentale.

Centro e Sardegna: annuvolamenti compatti sulla Sardegna orientale e meridionale con deboli piogge associate; altrove cielo sereno o poco nuvoloso un po' ovunque.

Sud e Sicilia: addensamenti consistenti sulla Sicilia, alternati a temporanee schiarite; condizioni di bel tempo sul resto del meridione, a parte qualche annuvolamento mattutino atteso sulle aree adriatiche pugliesi.

Temperature: minime in rialzo su rilievi alpini, restante territori valdostano e friulano, aree appenniniche emiliano-romagnole, Toscana orientale, Umbria, regioni adriatiche, entroterra campano, Basilicata, e rilievi calabresi; in flessione sulla sicilia centrorientale; stazionarie altrove. Massime in lieve calo su basso Piemonte, Emilia-Romagna e sui rilievi appenninici di Marche ed Abruzzo; in tenue aumento su Friuli-Venezia Giulia, Veneto orientale, coste abruzzesi e pugliesi; senza variazioni di rilievo sulle restanti zone.

 

 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata