Il meteo del 18 e 19 marzo, soleggiato con lieve nuvolosità su tutta Italia
Il meteo del 18 e 19 marzo, soleggiato con lieve nuvolosità su tutta Italia

Le previsioni del servizio dell'Aeronautica militare

Le previsioni per mercoledì 18 marzo secondo il

Nord: prevalenza di sole ovunque; foschie dense e locali nebbie sulla pianura orientale e sul mantovano al mattino.

Centro e Sardegna: ampio soleggiamento e scarsa nuvolosità sulle regioni peninsulari; sulla Sardegna nuvolosità irregolare tratti intensa con associati isolati piovaschi sull'area orientale ma con decisi rasserenamenti serali.

Sud e Sicilia: cielo generalmente sereno, a parte annuvolamenti più decisi sul settore settentrionale al mattino e sull'area occidentale della Sicilia fino al pomeriggio.

Temperature: minime in calo sulle isole maggiori, in tenue rialzo su Alpi e prealpi centro-orientali, senza variazioni di rilievo sul resto del paese; massime in aumento su pianura padana orientale e lombarda, in lieve flessione su puglia e basilicata settentrionale, stazionarie altrove.

Venti: da deboli a moderati settentrionali su molise e puglia; deboli di direzione variabile altrove.

Mari: molto mossi il canale di sardegna e lo stretto di sicilia; poco mossi il mar ligure, il tirreno parte est e l'alto adriatico; generalmente mossi i restanti bacini.

Le previsioni per il 19 marzo

Nord:  ampio soleggiamento e scarsa nuvolosità su tutte le regioni.

Centro e Sardegna: alternanza di schiarite ed annuvolamenti sulla Sardegna; tempo stabile e soleggiato sulle regioni peninsulari.

Sud e Sicilia: cielo sereno o poco nuvoloso su tutto il meridione, a parte qualche nube più consistente attesa sull'isola e sulla Calabria meridionale.

Temperature: minime in diminuzione lungo l'arco alpino e sulla Sardegna occidentale e meridionale, in rialzo su Pianura padana occidentale, emiliana e veneta, nonché su Appennino settentrionale, Toscana, Umbria, Marche, Abruzzo, Salento e Sicilia meridionale, stazionarie sul resto del paese; massime in aumento su Liguria centro-orientale, aree pedemontane piemontesi, Emilia-romagna, regioni centrali peninsulari, Molise, Campania, Puglia e rilievi lucani, in tenue flessione lungo l'area ionica di Basilicata e Puglia, senza variazioni di rilievo altrove.

Venti: deboli orientali sulle isole maggiori; generalmente variabili e di debole intensità altrove.

Mari: da mossi a localmente molto mossi al largo il canale di Sardegna, lo stretto di Sicilia ed il basso Ionio; mossi l'Adriatico meridionale ed il restante Ionio; da poco mossi a mossi il mare di Sardegna, il Tirreno meridionale ad ovest ed il medio Adriatico; poco mossi i restanti bacini.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata