Il meteo del 15 e 16 marzo, si abbassano le temperature soprattutto al Nord
Il meteo del 15 e 16 marzo, si abbassano le temperature soprattutto al Nord

Le previsioni del servizio dell'Aeronautica militare

Le previsioni per domenica 15 marzo, secondo il servizio meteo dell'Aeronautica militare.

Nord: nuvolosità irregolare anche intensa su Piemonte occidentale, nord Lombardia, Trentino Alto Adige e nord Veneto, con qualche occasionale e debole precipitazione fino la tarda mattina su alpi piemontesi e adiacenti aree pedemontane, nevose oltre 1200 metri; ampie e prevalenti schiarite sul resto del nord salvo addensamenti anche intensi fino metà mattina su Appennino emiliano-romagnolo e adiacenti aree pedemontane.

Centro e Sardegna: sereno o poco nuvoloso sulla Sardegna occidentale e nuvolosità localmente intensa ma innocua su quello orientale fino metà mattina e in rapido diradamento, con cielo prevalentemente sereno su tutta l'isola dal pomeriggio; cielo prevalentemente sereno su Toscana, Umbria e Lazio; nuvolosità irregolare su Marche e Abruzzo ma in rapido miglioramento, con cielo sereno già nel corso della mattina iniziando dalle aree costiere.

Sud e Sicilia: nuvolosità variabile anche intensa sulla Sicilia, con brevi piovaschi possibili sul settore nord fino metà giornata e, nel pomeriggio e in serata, su quello orientale mentre sul resto dell'isola si avranno prevalenti schiarite e la nuvolosità aumenterà in serata; molte nubi sulle regioni peninsulari con precipitazioni più probabili su Molise, Puglia, centro-est Basilicata, Calabria e Appennino campano, in rapido miglioramento mattutino su nord Campania, con schiarite sempre maggiori, in veloce estensione alle restanti regioni a eccezione della Calabria, dove nel pomeriggio rimarrà la possibilità di brevi piovaschi comunque in attenuazione serale.

Temperature: minime in lieve aumento su Campania e Puglia meridionale, in deciso calo al centro-nord e sulla Sardegna e, in misura minore, anche sul resto del sud; massime in aumento sul Lazio, in deciso calo su Sicilia, sud peninsulare, Abruzzo, Marche e, in misura minore, su est Sardegna, Toscana, >Umbria, Liguria e settore alpino centro-occidentale.

Venti: deboli, mediamente settentrionali, sulla Sardegna con rinforzi sul settore orientale e settentrionale; da deboli a moderati settentrionali su Sicilia, centro-sud peninsulare, Liguria, Appennino emiliano-romagnolo e coste dell'alto Adriatico, in lenta attenuazione a eccezione di Puglia centro-meridionale, settori jonici e Liguria di ponente; deboli sul resto del nord, variabili sul settore alpino e mediamente orientali sulle rimanenti aree.

Mari: molto mossi mare e canale di Sardegna con moto ondoso in diminuzione durante la mattina; da mossi a molto mossi Adriatico, mar Ligure e stretto di Sicilia, tendenti a mossi stretto di Sicilia e medio-alto Adriatico; da poco mosso a mosso il Tirreno sud-orientale, mossi i restanti mari con moto ondoso in aumento sullo Jonio.

Le previsioni lunedì 16 marzo

Nord: iniziali addensamenti compatti sulle aree alpine e prealpine centroccidentali, ma in rapido diradamento; cielo poco nuvoloso sul resto del settentrione, ma con aumento delle velature a partire dalle regioni occidentali.

Centro e Sardegna: addensamenti compatti sulla Sardegna orientale, con deboli piogge o rovesci associati; estese velature sul resto del centro; bel tempo sul resto del centro.

Sud e Sicilia: addensamenti compatti sulle regioni ioniche, con locali deboli piovaschi associati; bel tempo sul resto del meridione. dal pomeriggio graduale diradamento della nuvolosità compatta e attenuazione dei fenomeni sul settore peninsulare.

Temperature: minime stazionarie o in lieve aumento sulle aree alpine centroccidentali, Ponente ligure e sulla parte centroccidentale della Sardegna, in diminuzione altrove; massime in diminuzione sulla Sicilia centromeridionale, Calabria ionica e Sardegna orientale e meridionale, in aumento su aree alpine prealpine, Appennini settentrionali e sul resto del centro-sud, stazionarie altrove.

Venti: moderati orientali al sud e sulla Sardegna, con locali rinforzi su quest'ultima regione; deboli orientali sul resto del centro; moderati settentrionali sulla Liguria; deboli variabili al nord.

Mari: da molto mossi ad agitati il mare e canale di Sardegna e lo Ionio; da mossi a molto mossi il mar Ligure, il basso Adriatico, il Tirreno occidentale e stretto di Sicilia; da poco mossi a mossi i restanti bacini.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata