Tutti pazzi per le Olimpiadi: le celebrity volano in Brasile
Da Matthew McConaughey ad Alessandra Ambrosio, in tanti hanno voluto essere presenti per sostenere i propri campioni

Da Matthew McConaughey a Eddie Redmayne, da Alessandra Ambrosio a Elizabeth Banks, passando per Alberto di Monaco e i reali di Danimarca. Queste Olimpiadi piacciono, e tanto, ai vip di tutto il mondo che sono volati a Rio de Janeiro per sostenere la propria squadra o per vedere da vicino le leggende dello sport.

McConaughey è in Brasile insieme alla moglie, la modella Camila Alves, originaria di Belo Horizonte, ed è stato avvistato più volte nei pressi del villaggio olimpico, nelle zone più turistiche della città e in alcune favelas. La sua passione per lo sport, però, ha avuto la meglio: l'attore, infatti, ha seguito da vicino l'avventura di Michael Phelps e sulla sua pagina Facebook ha postato una foto che lo ritrae - con tanto di accredito al collo - insieme al campione olimpico. McConaughey ha anche assistito al match della squadra di basket Usa contro l'Australia e tutte le gare di judo, rugby e tennis da tavolo a cui hanno partecipato atleti americani. Il premio Oscar e la moglie, poi, hanno visitato la favela Vidigal, dove un paio di anni fa ha acquistato una casa David Beckham.

E' volato a Rio de Janeiro anche Eddie Redmayne, premio Oscar per 'La teoria del tutto'; insieme a lui ci sono la moglie Hannah Bagshaw e la figlia Iris. Ambasciatore internazionale dell'Omega, importante marchio di orologi, l'attore ha partecipato a una serie di eventi privati e, pur rimanendo piuttosto defilato, ha assistito ad alcune gare.

Ginnastica e basket sono state, invece, le discipline più apprezzate da Elizabeth Banks, conosciuta per il ruolo di Effie Trinket nei film di 'Hunger Games'. La star è stata avvistata molte volte nei quartieri a sud della città. Proprio come Leslie Jones, tra i protagonisti del nuovo 'Ghostbuster', che oltre a fare il tifo per gli atleti statunitensi si è prestata al ruolo di corrispondente per una tv americana.

A sostenere la medaglia d'oro Simone Biles è arrivato Buzz Aldrin, il secondo uomo al mondo a mettere piede sulla luna con la missione Apollo 11. Ottant'anni, l'astronauta si è detto certo che queste Olimpiadi saranno ricordate, in modo particolare, proprio per le prestazioni della giovane ginnasta e per quelle di Phelps.

Tifo olimpico anche per Alberto di Monaco, arrivato a Rio per la cerimonia di apertura e rimasto ad assistere alle opere del fenomeno Phelps. Alla serata inaugurale erano presenti anche Felipe e Matilde del Belgio e Joachim di Danimarca.

A 40 anni da quel 1976 che le regalò tre ori olimpici, è tornata ai Giochi anche Nadia Comaneci, l'atleta rumena che conquistò il primo 10 pieno nella storia olimpica della sua specialità, cioè le parallele asimmetriche. Il suo sostegno è tutto - ovviamente - per la giovane Simone Biles.

Occhi puntati, infine, su tre brasiliane doc, la splendida Gisele Bundchen - che sarà ricordata come 'La ragazza di Ipanema' di questi Giochi, e le top model Adriana Lima e Alessandra Ambrosio.

 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata