Selena Gomez: Ero dipendente da Instagram, sono andata in clinica
"Appena sono diventata la persona più seguita sul social network sono andata nel panico"

Centotredicimilioni di follower, 24 anni, una vita di successi e, soprattuto, un mare di like e commenti online da soppesare ogni giorno. Ma a un certo punto qualcosa incomincia a non andare più nel verso giusto. Soprattutto dentro di lei. Lei è Selena Gomez, cantante e attrice, seguitissima su tutti i social. Su Vogue America si è confessata, raccontando di aver sofferto di depressione perché dipendente da Instagram. E, per questo motivo, ha dovuto staccare la spina, sparire dai riflettori e dai social e andare in clinica dove l'è stata diagnosticato il lupus, una malattia autoimmune, in cui il sistema immunitario viene attivato in modo incontrollato e determina un'infiammazione dei tessuti sani.

"Appena sono diventata la persona più seguita sul social network sono andata nel panico - ha precisato l'ex star Disney -, mi esauriva. Era la prima cosa a cui pensavo quando mi svegliavo e l’ultima prima di andare a dormire. Era una dipendenza". Ora, spiega che il ricovero l'ha salvata: "La terapia mi ha campiato la vita". E il suo nuovo stile di vita è più reale e meno virtuale, sul cellulare non ha più la app di Instagram né quella di Twitter e solo 17 persone hanno il suo numero di telefono. La vita sentimentale, che con Justin Bieber era su tutti i siti di gossip e i rotocalchi, ora la tiene ben protetta dalle intrusioni esterne. E' top secret. 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata