Milano, nuova avventura per Cracco: apre il suo ristorante in Galleria
Una location che riunisce cafè, cantina e un salone privato per eventi. Il progetto raccontato nello speciale in onda ad aprile sul canale Nove di Discovery Italia

L'apertura di Cracco in Galleria non rappresenta semplicemente una nuova fase nella carriera di Carlo Cracco, ma è il suo progetto ad oggi più ambizioso, nell'intento di restituire alla Galleria costruita da Giuseppe Mengoni e inaugurata nel 1877 il suo ruolo originario di 'Salotto di Milano', punto imprescindibile di incontro e osservazione, frequentato da milanesi e non.

Una location che riunisce cafè, ristorante, cantina e un salone privato per occasioni particolari, aperta tutti i giorni, dalle 8 del mattino a sera inoltrata, dalla prima colazione al dopo teatro. Di grande impatto l'ascensore, che ad ogni piano subisce una metamorfosi per sintonizzarsi con l'ambiente circostante, in ferro-finto bronzo e vetro al piano terra, in specchio e metallo al primo piano, in legno scuro in cantina. La proposta gastronomica è più semplice rispetto al Ristorante, con piatti meno elaborati, per pranzi e cene veloci e più informali.

 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata