Meghan come Audrey Hepburn: l'abito da sposa è di Givenchy
Un abito bianco di seta creato dalla designer inglese Clare Waight Keller, direttrice artistica della maison di moda francese Givenchy. Questa la scelta di Meghan Markle per le nozze reali con il principe Harry. Semplice ed elegante, con lo scollo a barca, le maniche a tre quarti e un lungo velo con ricami, l'abito sottolinea la silhouette snella dell'ex attrice. È stato dopo l'incontro con Clare Waight Keller, all'inizio del 2018, che Meghan, grande amante della moda, ha scelto di lavorare con lei per questo vestito dell'estetica definita "senza tempo ed elegante", in una nota di Kensington Palace, la residenza ufficiale del principe Harry. Con la scelta dell'artista britannica, la nuova duchessa del Sussex ha voluto mettere in risalto il successo di una "talentuosa designer di fama mondiale", ha sottolineato ancora Kensigton Palace. Clare Waight Keller, dopo aver lavorato per Pringle of Scotland e poi per Chloe, è diventata nel 2017 direttrice artistica della mitica casa Givenchy, fondata nel 1952 da Hubert de Givenchy. Ha collaborato anche con Gucci, Ralph Lauren e Calvin Klein. In linea con i desideri di Meghan, il velo lungo cinque metri è ricamato con i fiori che rappresentano i 53 Paesi del Commonwealth. La sposa ha aggiunto altri due fiori scelti da lei: si tratta del calicanto, che cresce nei giardini di Kensigton Palace, e del papavero della California, lo Stato da cui proviene. Meghan ha indossato scarpe Givenchy e un diadema di diamanti del 1932 prestato dalla regina Elisabetta II. Gli orecchini e un braccialetto sono firmati Cartier