Maria Grazia Cucinotta: "Ho provato per dieci anni ad avere un secondo figlio"

Lo sfogo dell'attrice siciliana sul fallimento di terapie e farmaci per la fertilità

"Dopo la nascita di Giulia, ho provato a darle un fratellino. Per dieci anni mi sono accanita con ogni farmaco, terapia e tecnologia che la scienza può offrire. Poi mi sono arresa. Se non avessi già avuto Giulia, però, sarei ricorsa ad altre tecniche come l'eterologa e la maternità surrogata". Maria Grazia Cucinotta lo racconta a Gente, in edicola da venerdì 28 settembre.

Del matrimonio, che dura da 23 anni, con l'imprenditore romano Giulio Violati dice: "Tra noi ci sono stati alti e bassi. A un certo punto sono andata a lavorare a Los Angeles, mentre lui è rimasto a Roma e la distanza ci ha rafforzato". E sulla menopausa: "Ci sono entrata da un po'. Avendo preso ormoni per avere un altro figlio ho optato per una via naturale: integratori, dieta sana, camminate veloci. Vorrei dire a tutte le donne che ancora considerano l'uscita dall'età fertile un tabù: se un uomo non vi fa sentire attraenti in quel momento, mollatelo".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata