Lindsay Lohan difende Trump: Smettetela di fare i bulli con lui
L'attrice di "Mean Girls" fa un appello agli utenti Twitter perché nasca un sentimento di fiducia e rispetto nei confronti del presidente Usa: basta con gli insulti e le accuse

"È il nostro presidente: smettetela di fare i bulli con lui", così Lindsay Lohan ha alzato la propria voce per difendere Donald Trump dagli insulti e dalle accuse quotidiane che riceve sui social network.

A pochi giorni dal video condiviso su Twitter dal presidente Usa in cui prende a pugni un uomo con il volto coperto dal logo della Cnn, la protagonista di commedie cult come Genitori in trappola e Mean Girls ha cercato di portare l'attenzione sulle buone azioni di Trump.

"Il presidente, sua moglie Melania e i suoi figli Ivanka e Donald Junior sono persone gentili", ha twittato in risposta a un articolo in cui si riporta il saluto che il primo ministro indiano, Narendra Modi, ha riservato a Trump: un abbraccio al posto della consueta stretta di mano.

 

La sua attenzione è poi andata alla notizia che il presidente Usa avrebbe offerto il proprio aiuto ai genitori del piccolo Charlie Gard, che da mesi combattono affinché non vengano staccati i macchinari che tengono in vita il loro bambino di dieci mesi, affetto da una malattia incurabile. "Questo è il nostro presidente - ha cinguettato Lindsay Lohan - smettetela di fare i bulli con lui e iniziate a dargli fiducia. Vi ringrazio personalmente per il supporto agli Stati Uniti".

 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata