Ilary Blasi: "Con Corona tutto spontaneo, non mi presto a teatrini"

La conduttrice del GfVip risponde agli avvocati dell'ex re dei paparazzi che hanno detto che la lite in diretta sia stata studiata a tavolino 

"Gli avvocati di Corona hanno scritto che lo scontro al GfVip era tutto organizzato? Ma veramente? Ma non scherziamo, io sono una persona schietta e diretta, se devo dire una cosa a mio marito, ai miei genitori, ai miei amici, la dico. Quindi non è che mi faccia problemi, non mi presto a questi teatrini. Poi, essendo un reality, alla fine, per la prima volta la conduttrice ha portato una storia di vita sua. Lo fanno i concorrenti, per una volta l'ho fatto io. In un reality ci sta pure. Mi è uscita proprio naturale, non mi sono studiata le cose che dovevo dire e non sapevo come lui avrebbe risposto. E, guardate, si capiva perfettamente, sennò…Le cose comode non mi piacciono, adoro l'imprevisto, il colpo di coda e di teatro, di finto quella sera c'era solo la parrucca, per il resto c'era Ilary". Così Ilary Blasi commenta in un'intervista esclusiva pubblicata dal settimanale Chi nel numero in edicola da mercoledì 12 dicembre, lo scontro avuto in diretta con Fabrizio Corona, uno dei momenti più turbolenti del GFVip appena concluso con la vittoria di Walter Nudo. Uno scontro che, secondo gli avvocati di Corona, avrebbe fruttato all'ex re dei paparazzi la somma di 35mila euro. "Non lo sapevo. Che dico? Che mi deve fare un regalo. Sì, mi aspetto un bel regalo!", commenta ironica la Blasi che, durante l'intervista, dice la sua sulle luci e le ombre dei personaggi di questa edizione. 

"Il problema è che l'hanno vissuta pensando a quello che la gente poteva dire e se tu vivi sul giudizio… Può essere che da fuori giudicare sia anche più facile, ma se una persona decide di partecipare al Grande Fratello e gioca concentrandosi solo su che cosa possa uscire sui social, è sbagliato di base. E questo non è un problema di reality, è un problema di realtà, di vita". Il concorrente che più le è piaciuto? "La marchesa: mi ha fatto ridere, mi ha intrigato... che fosse tutto inventato, tutto vero o finto, con le sue mise e il suo modo di fare ha regalato perle". La delusione? "Delusa da nessuno perché fondamentalmente non conosco nessuno. Mi viene solo da dire: ma Elia? Diceva: 'Non posso dire', 'non posso fare'. Ecco, lui non l'ho capito, è un po' un punto interrogativo". 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata