Il look di Hillary Clinton: giacche colorate per vincere elezioni
Eleganza, grinta e un tocco pop per la candidata democratica in corsa per la presidenza Usa

Quanti colori sgargianti e quante giacche ha Hillary Clinton nell'armadio? A nessuno importerebbe se non si trattasse della candidata numero uno del Partito Democratico a correre per la presidenza degli Stati Uniti d'America, ormai consacrata dall'esito del Super Tuesday. Hillary Diane Rodham Clinton, classe 1947, ora può concentrarsi sui particolari e tirare fuori capi ancora più grintosi.

Quando si parla di scegliere il suo guardaroba, la ex first lady è conosciuta per il suo 'pantsuit rainbow', letteralmente arcobaleno dei tailleur-pantalone, sebbene ormai negli ultimi tempi si sia verificata un'inversione di tendenza. I gusti di Hillary sono diventati più sofisticati ed eleganti, finalmente adatti a colei che potrebbe vestire i panni del leader più potente del mondo. 

Ora che la Clinton ha assunto un'aria autorevole che meglio si confà al ruolo presidenziale, le sue scelte in fatto di moda hanno subito una virata verso il minimal chic. Chissà se ad aiutarla a scegliere i capi indossati ci sia scappato lo zampino della sua supporter Anna Wintour, che le ha offerto una decina di pagine nel numero di marzo di Vogue America. L'endorsement della celebre giornalista si è portato appresso buona parte del fashion system, inclusa la it-girl e modella Kendall Jenner che ha postato su Instagram un selfie con indosso una T-shirt pro Hillary sulla quale si legge #ImWithHer ("Sono con lei"). 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata