Grande Fratello, Baye Dame: "Ho sbagliato, ma ho vissuto l'inferno"
Parla il concorrente squalificato per il pesante litigio con la spagnola Aida Nizar

"Ho fatto l'errore di attaccare Aida, ma io ho avuto un'esistenza da discriminato", dice il ragazzo gay e di colore che da piccolo è stato dato in affido dalla madre senegalese a una coppia italiana della periferia di Roma. Baye Dame, il concorrente squalificato dal Grande Fratello in seguito al pesante litigio con la concorrente spagnola Aida Nizar, parla su Spy (in edicola da venerdì 4 maggio) dopo la bufera che lo ha travolto sia in tv, sia sui social.

"Mi hanno accusato di bullismo e razzismo, - ha detto - proprio le cose di cui sono stato vittima per anni. Ho temuto di aver deluso i miei genitori adottivi, ma loro sanno chi sono". Poi Dame continua: "A lungo ho dovuto sorridere e fare buon viso a cattivo gioco come quando mi sentivo chiamare 'scimmia nera'. Ripeto, sono stato vittima di diversi episodi di discriminazione. Nella Casa mi sono preso carico di tutti i problemi dei miei compagni e così sono esploso... Quello che ho fatto è stato brutto, anzi orribile, e me ne pento, ma mi è servito di lezione. Ora vado avanti e adesso il futuro lo vedo colorato".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata