Fiamme, oro e trasparenze: stravaganze da star al Met Gala di New York

New York (New York, Usa), 5 mag. (LaPresse) -Eccentricità e lusso. Tutto è concesso nella serata più glamour dell'anno newyorkese. Al Metropolitan Museum of Art di New York per l'annuale Gala che quest'anno aveva come tema 'China: Through the Looking Glass', ovvero 'La Cina attraverso lo specchio', come sempre, non sono mancate star del cinema, della musica e della moda che per l'occasione hanno sfoggiato i loro look più estrosi dalla testa ai piedi. Non solo abiti, ma copricapi, acconciature, makeup e accessori fatti per attirare i flash dei fotografi.

Il Met Gala è una grandiosa festa a tema per il jet set, e molte hanno preferito abiti e look più particolari e di chiaro stampo orientaleggiante. Tra coloro che hanno mantenuto fede al tema senza dubbio Rihanna, con un look firmato dallo stilista cinese Guo Pei, con l'immenso strascico con pelliccia giallo ricamato oro che sembrava un'enorme frittata e un copricapo altrettanto impegnativo.

Mai quanto quello di Sarah Jessica Parker, in pieno spirito col tema, letteralmente incoronata sul tappeto rosso del Met con un fiammeggiante copricapo di Philip Treacy, sopra un melodrammatico abito monospalla H&M su misura. Capelli sciolti e makeup adatto a risaltare i suoi occhi azzurri.

Se all'immaginario della Cina associamo i fiori come peonie, magnolie, ciliegi, così molte star ne hanno fatto il mezzo per restare in tema, anche solo nei particolari. Candida Selena Gomez in Vera Wang con fiori bianchi nei capelli raccolti; e fiori, ma disegnati sulla pelle, per Cara Delevingne, che ha completato l'attillata tuta nera firmata Stella McCartney con una delicata opera di body painting floreale su braccia e decolletè.

D'ispirazione orientale il total look Gucci per Georgia May Jagger, con una tunica in seta lilla ispirata liberamente a un kimono firmato dal direttore creativo Alessandro Miele, completando il look con gioielli e un prezioso fermacapelli.

E come avrebbe potuto Lady Gaga, non sfruttare l'occasione per indossare un abito memorabile? Eccola in teatrale kimono Balenciaga ricamato con piume nere, una coroncina nera sui capelli corvini e un makeup da geisha.

Molte le ragazze d'oro, come se fossero state toccare da Re Mida: Kate Hudson con un abito dall'allure orientale di Michael Kors con effetto foglia d'oro e gioielli nei capelli, Anne Hathaway incappucciata in un casto abito a colonna in lamè firmato Ralph Lauren, Jessica Chastain glamour retrò nell'abito dall'effetto metallico Givenchy, che dava risalto ai capelli tizianeschi e al rossetto color rubino.

Tappeto nudo per molte, con influenze orientali o meno. C'è chi, come Beyonce, ha scelto di lasciare tutti a bocca aperta grazie a un abito di Givenchy Couture fatto interamente di tulle intarsiato di pietre preziose che poco lasciava all'immaginazione, ma con una cura dei dettagli maniacale dalla testa (a coda di cavallo) alle scarpe.

Molto vedo e poco non vedo anche per Kim Kardashian in bianco, con un abito dalla lunga coda di piume firmato Roberto Cavalli, e per Jennifer Lopez, appena coperta dal rilievo su tulle di un dragone rosso fiammeggiante attorcigliato intorno al suo corpo, una creazione Atelier Versace. E a proposito di Versace, Donatella ha scelto una creazione in rete nera. Roba da far sembrare le trasparenze piumate di Naomi Campbell quasi pudiche.

Scintillante in verde Kendall Jenner, con un abito Calvin Klein Collection con spacchi rivelatori sui fianchi, così come Miley Cyrus con i capelli azzurri e un abito nero borchiato di Alexander Wang, che ha vestito di maglia effetto metallico vedo-non-vedo anche Zoe Kravitz.

Altre, invece, hanno optato per un look in confronto più sobrio, ma di grande impatto: è il caso di Katy Perry e Madonna, entrambe in abito Moschino, hanno scelto abiti dal taglio classico ma con pennellate di colore in stile street art: per Katy Perry, a braccetto con il direttore creativo di Moschino Jeremy Scott, anche acconciatura nuova con capelli cortissimi; mentre Madonna non ha temuto di scivolare ancora nel problema di mantello e ne ha indossato uno con la scritta 'Rebel Heart'.

Stravaganti senza un perché, infine, FKA Wigs, neofidanzata di Robert Pattinson, con un provocatorio abito Christopher Kane che rappresenta figure umane nude intrecciate, e Solange Knowles, sempre un passo indietro rispetto alla sorella Bey nonostante lo scenografico abito scultura di Giles Deacon.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata